Amici assenti al raduno anti-Cina

Meglio tardi che mai: Gran Bretagna, Stati Uniti e Australia hanno riavviato le loro relazioni speciali, annunciando “una partnership trilaterale rafforzata per la sicurezza”. Ciò mira a “una più profonda integrazione della scienza, della tecnologia, delle basi industriali e delle catene di approvvigionamento legate alla sicurezza e alla difesa”. A breve termine, i tre Stati “si concentreranno sulle capacità informatiche, sull’intelligenza artificiale, sulle tecnologie quantistiche e su ulteriori capacità sottomarine”. Come passo immediato, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti assisteranno l’Australia nello sviluppo di sottomarini a propulsione nucleare. Il leader di ogni Paese è apparso in video, contemporaneamente, dalle rispettive capitali. Ciò è stato significativo, dato che il presidente Biden non è riuscito a trovare il tempo per incontrare il primo ministro Johnson al di fuori delle conferenze multilaterali, è stato timido nel sostenere la posizione da falco dell’Australia sulla Cina e non ha notificato nessuno dei due alleati prima di un’uscita accelerata dall’Afghanistan. Le parti hanno concordato una cooperazione sostanziale su questioni importanti. Naturalmente, al di là di ciò, nulla è concordato se non come intenti generali. Si tratta principalmente di contenimento delle ambizioni navali della Cina. L’ulteriore menzione del documento sulla sicurezza informatica consente la cooperazione contro aziende come Huawei, anche se l’amministrazione Biden non è impegnata come l’amministrazione Trump a frenare le aziende statunitensi che lavorano con aziende cinesi sull’intelligenza artificiale a duplice uso ha affermato di alimentare lo sviluppo militare di Pechino. Niente di tutto questo ha necessariamente alcun effetto sul problema della tecnologia a duplice uso, anche se il governo britannico ha già reso più difficile per gli studenti cinesi che lavorano in ricerche sensibili. Ma perché non Canada e Nuova Zelanda? Per molti anni, le maggioranze di Canada, Australia, Nuova Zelanda e Regno Unito hanno favorito una maggiore integrazione. Alcuni sostenitori vogliono anche una zona di libero scambio. (Io sono uno di questi sostenitori di Canzuk). Alcuni sostenitori desiderano includere gli Stati Uniti in quella stessa integrazione, anche se altri vedono Canzuk come una mossa necessaria per l’autosufficienza, date le tendenze americane all’isolazionismo e alla vera inaffidabilità. In teoria, l’audace nuova partnership di questa settimana, nota come Aukus in breve, rafforza le mosse verso un Canzuk. Tuttavia, gli Stati Uniti, il Canada e la Nuova Zelanda sono governati da progressisti radicali la cui politica svegliata è alla moda anti-occidentale. La linea alla moda è che Canzuk nel migliore dei casi trascura le maggiori opportunità economiche attraverso la cooperazione con la Cina, e nel peggiore dei casi è anti-cinese. Canzuk è stato sempre diffamato come nostalgia per l’impero, e un club per i paesi bianchi a maggioranza. Sì, gli attuali leader di Stati Uniti, Canada e Nuova Zelanda spesso esprimono preoccupazioni per la Cina, ma anche scuse. Il presidente Biden condanna la mancanza di cooperazione della Cina sulle origini del Covid-19, ma la sua amministrazione ha ammesso solo di recente che i fondi federali statunitensi e gli appaltatori sono stati coinvolti nella ricerca “cambio di funzione” a Wuhan, e il rapporto della comunità di intelligence degli Stati Uniti ha affermato una mancanza di prove per conclusioni definitive. L’amministrazione del Canada di Justin Trudeau ha la reputazione di evitare qualsiasi offesa alla Cina, tra cui trascinare i tacchi sull’estradizione delle spie cinesi negli Stati Uniti (come leva, la Cina ha arrestato cittadini canadesi con accuse di spionaggio). Mentre Trudeau è uscito fuori hawkish negli ultimi mesi, in vista di una campagna elettorale generale stretto, il partito liberale continua ad essere colpito da rivelazioni di influenza della Cina sui politici liberali. L’ultimo è che il libro di memorie di Trudeau è stato pubblicato in Cina da una società controllata dallo Stato in un accordo che Trudeau non è riuscito a dichiarare al Parlamento. La neozelandese Jacinda Ardern, laureata in studi di comunicazione, amante dei social media ed ex dipendente dell’amministrazione Blair, ha immediatamente confermato che i sottomarini a propulsione nucleare australiani non sarebbero stati ammessi nelle acque della Nuova Zelanda (più di qualsiasi altra nazione). Più significativamente, non è stata consultata su Aukus. Che senso avrebbe? Come ha detto lei stessa: ‘Non siamo stati avvicinati, né mi aspetterei che lo fossimo’. Nell’aprile di quest’anno, quando l’Australia ha suggerito che l’accordo di condivisione dell’intelligenza dei “Cinque occhi” dovrebbe trasformarsi in un Canzukus difensivo rivolto contro la Cina, il ministro degli esteri di Ardern Nanaia Mahuta ha immediatamente posto il veto all’idea. ‘Preferiremmo piuttosto cercare opportunità multilaterali per esprimere i nostri interessi su una serie di questioni”, ha aggiunto. Ha ripetutamente affermato una politica estera “indipendente” e “basata sui valori”. All’annuncio di questa settimana di Aukus Joe Biden, Boris Johnson e Scott Morrison non hanno menzionato la Cina, ma la loro dichiarazione congiunta si è impegnata a “approfondire la cooperazione diplomatica, di sicurezza e di difesa nell’Indo-Pacifico” e funzionari confermato che Akus si rivolge principalmente alla Cina. Altrimenti, il governo britannico non ha alcuna politica sull’integrazione occidentale. Una spiegazione è che troppi funzionari pubblici e politici sono ancora corrotti dall’influenza della Cina. Un altro è che troppi funzionari pubblici e politici sono ancora corrotti dall’influenza dell’UE. L’élite britannica ha sempre caricaturato Canzuk come anti-europeo e/o anti-cina. I sondaggi dimostrano una maggioranza minore a favore di Canzuk in Gran Bretagna rispetto agli altri Paesi (anche se è ancora una maggioranza). L’UE ha bloccato il loro remo in, lamentando che non sono stati consultati prima della conferenza stampa. Perché dovrebbero essere consultati? Gli sforzi integrativi dell’UE non sono diretti al di fuori dell’UE. Inoltre, minano la Nato. Per aumentare l’apparente distanza dall’UE, la Francia lamenta che non solo non è stata consultata, ma che l’Australia sta abbandonando un contratto per la Francia per costruire sottomarini. Questo è un po ‘ ricco, dato che nessun contratto è stato concluso (anche se era in discussione). Il governo degli Stati Uniti ha affermato di aver informato la Francia (anche se possiamo prenderlo con un pizzico di sale, date le affermazioni retrospettive di Biden di aver consultato gli alleati sulla sua gestione dell’Afghanistan). Il salto di Johnson in Canzuk chiarisce la direzione della Gran Bretagna sulla Cina, l’UE e l’integrazione occidentale. Grazie alla doppiezza di Theresa May come primo ministro, la Gran Bretagna ha tranquillamente aderito a molti programmi di integrazione della difesa europea anche se presumibilmente stava negoziando Brexit. Il rimpasto di Johnson del suo Gabinetto chiarisce ulteriormente la sua direzione. Il nuovo ministro degli Esteri è Liz Truss, con un record di tutto rispetto per chiamare la Cina e raggiungere accordi commerciali, anche con l’Australia. Più integrazione occidentale è in arrivo, anche se i cambiamenti di amministrazione negli Stati Uniti, Canada, e Nuova Zelanda sarebbero necessari prima di vedere mai il tipo di Canzukus che sarebbe davvero contenere la Cina.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi