Amazon, tre nuovi centri di smistamento in Veneto: oltre 240 posti di lavoro

Amazon, il colosso dell’e-commerce, continua a crescere anche in Italia. L’azienda di Seattle ha annunciato l’apertura di tre nuovi centri di smistamento, tutti in Veneto. Contribuiranno a creare oltre 240 posti di lavoro a tempo indeterminato tra personale Amazon e personale di fornitori terzi. Sono già aperte le selezioni per alcune posizioni. I tre nuovi centri di smistamento sorgeranno a Vicenza, a Treviso e a Riese Pio X (sempre in provincia di Treviso). Saranno operativi dall’autunno 2021 e si occuperanno di servire i clienti residenti a Vicenza, Treviso e nelle aree limitrofe, rafforzando il servizio di consegna e creando oltre 240 posti di lavoro a tempo indeterminato, tra personale Amazon e personale di fornitori terzi. Sono già aperte le selezioni per le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto: ci si può candidare al sito dell’azienda (raggiungibile qui). Inoltre, Amazon Logistics lavorerà con diversi fornitori locali di servizi di consegna, continuando pertanto a migliorare la propria rete di distribuzione e la propria capacità di servire i clienti in poco tempo. Con l’avvio dei nuovi centri di smistamento, i fornitori di servizi di consegna dovrebbero assumere oltre 180 autisti a tempo indeterminato. Per Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, “in un momento difficile come quello che stiamo vivendo siamo orgogliosi di poter contribuire alla creazione di 240 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie all’apertura di questi nuovi depositi”. La volontà di Amazon di investire nella regione Veneto è dimostrata dal recente passato: la società, infatti, ha già creato oltre 550 posti di lavoro a tempo indeterminato grazie alla costruzione di un centro di distribuzione situato tra i comuni di Castelguglielmo e San Bellino, in provincia di Rovigo, e due depositi di smistamento a Verona e Vigonza (Pd). Nei depositi, Amazon creerà oltre 60 posti di lavoro a tempo indeterminato. I nuovi depositi che saranno attivi il prossimo autunno saranno inoltre realizzati con caratteristiche sostenibili e alta efficienza energetica, in linea con The Climate Pledge cofondato da Amazon e Global Optimism: l’obiettivo è raggiungere zero emissioni di CO2 entro il 2040, con 10 anni di anticipo rispetto all’Accordo di Parigi.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi