Al via lo sportello Zes Jonica di Confapi Matera per assistenza alle imprese

Negli uffici di Confapi Matera ha preso il via lo sportello ZES Ionica per l’assistenza alle imprese interessate alle agevolazioni della Zona Economica Speciale Puglia e Basilicata. Mercoledì 28 giugno i Project Manager dell’Ufficio del Commissario Straordinario di Governo della ZES Ionica sono stati a disposizione delle imprese che si erano prenotate per prestare assistenza tecnica e supportare le imprese che intendono realizzare investimenti produttivi ricadenti nelle aree agevolate.

In particolare, lo sportello di Confapi Matera punta a offrire, con specifici incontri tra la singola impresa e i collaboratori del Commissario, una consulenza mirata sulle agevolazioni fiscali e amministrative spettanti a chi investe in area ZES, oltre che sulle modalità di presentazione delle istanze alle Sportello Unico Digitale operativo ormai da diversi mesi.

Il Direttore di Confapi Matera, Cosimo Dottorini, ringrazia il Commissario Floriana Gallucci e la struttura tecnica commissariale per la disponibilità a una collaborazione sinergica che consente all’Associazione di attivare un nuovo servizio per i propri associati.

Il Direttore, inoltre, dichiara che l’Associazione e la sua società di servizi FORMAPI sono a disposizione di tutte le imprese per fornire informazioni e notizie dettagliate, mentre le aziende associate avranno un’assistenza specifica sullo strumento della ZES e potranno beneficiare di una pre-istruttoria tecnica e amministrativa sulle istanze di investimento produttivo.

Il rapporto diretto con lo staff del Commissario garantisce chiarezza delle informazioni e consulenza specifica sugli investimenti, per dare finalmente gambe a uno strumento che si propone di favorire lo sviluppo economico e di attrarre investimenti, grazie a un iter amministrativo semplificato e a una tassazione agevolata.

A oggi presso lo Sportello Unico Digitale sono state presentate 16 domande per la Basilicata, per investimenti complessivi superiori a 22 milioni di euro.

Confapi Matera, come già evidenziato negli ultimi incontri col Dipartimento regionale per lo Sviluppo Economico, auspica che la Regione e, soprattutto, i Comuni predispongano rapidamente idonei pacchetti di convenienze localizzative al fine di rendere maggiormente appetibile investire in queste aree. Questa potrebbe essere l’occasione – precisa Cosimo Dottorini – per risolvere il problema della duplicazione di somme versate ai Comuni per la TASI e al Consorzio per lo Sviluppo Industriale per le spese di gestione, dando finalmente attuazione alla legge regionale n. 18 del 2010.

radionoff
radionoff
Articoli: 9707