Regione Basilicata. Approvato Piano Agromarketing per 1,5 milioni euro

“Un ‘Piano di Agromarketing’ per una spesa di 1,5 milioni di euro è stato approvato dalla Giunta regionale (con i fondi FSC 2022)”. A darne notizia è l’Assessore alle Politiche Agricole, Forestali ed Alimentari Francesco Cupparo , sottolineando che “l’intervento punta principalmente a dotare le imprese alimentari degli strumenti per accrescere la promozione, la valorizzazione e la commercializzazione delle produzioni locali. Siamo in una fase particolarmente difficile per la vendita e ancor più per l’export dei prodotti alimentari in conseguenza della crisi internazionale e del calo dei consumi. Pertanto il Piano prevede l’acquisizione di beni e servizi di durata quadriennale per raggiungere i seguenti obiettivi: sostenere le imprese nella implementazione e nello sviluppo di un valido processo di pianificazione strategica; incoraggiare lo sviluppo di specifiche capacità produttive aziendali con ricadute quali/quantitative sul territorio; Favorire lo sviluppo del sistema produttivo per il consolidamento delle realtà esistenti e il rinnovamento della base produttiva. Dopo il sostegno alla cooperazione tra piccoli operatori per processi di lavoro in comune, per una spesa complessiva di 1,2 milioni di euro – dice l’assessore – prosegue l’attenzione e l’impegno su questo terreno”.

Le azioni strategiche e operative previste nel piano di Agromarketing sono:
· Alimentazione del repertorio dei produttori agroalimentari lucani
· Attività di indagine, studi e ricerca utili allo sviluppo del settore agroalimentare
· Organizzazione e/o partecipazione a manifestazioni/eventi di promozione dell’agroalimentare, dell’enogastronomia, del settore agricolo e del turismo rurale in Italia e all’estero anche attraverso le modalità online a distanza
· Azioni di comunicazione, informazione e formazione
· Organizzazione di Concorsi regionali e partecipazione a Concorsi nazionali e Internazionali
· Iniziative di valorizzazione dell’E-Commerce

“Con l’autunno alle porte per l’agricoltura lucana – afferma Cupparo – si prevedono tempi difficili specie sul fronte delle bollette energetiche. Il metodo che ho introdotto è improntato sulla disponibilità ad operare in una visione che, andando oltre gli interessi di parte, consenta di effettuare delle scelte programmatiche definite, così da favorire un uso selettivo delle risorse finanziare, evitando la dispersività sia nelle azioni attuate che nell’utilizzo dei fondi comunitari, nazionali e regionali”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7501

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.