Lavoro, completata la segreteria regionale della Felsa Cisl

Nuovo ingresso nella segreteria della Felsa Cisl Basilicata, la federazione che rappresenta il variegato mondo del lavoro autonomo, atipico e in somministrazione. Nel corso del consiglio generale che si è tenuto ieri a Potenza è stato eletto Michele Menafra, operaio della Lear Corporation Italia, una delle aziende dell’indotto Stellantis, che va ad affiancare il segretario generale Nicola Labanca e Giusy Gallo. Si rafforza così la presenza della Felsa in una zona strategia come quella del vulture-melfese. Una scelta che Labanca giustifica con «l’esigenza di rafforzare la presenza sindacale della Felsa dove si registra un rilevante impiego del lavoro in somministrazione».

«La questione del rinnovo dei contratti ai lavoratori in somministrazione – spiega Labanca – è una vertenza che ci vede fortemente impegnati. Le situazioni più complesse si registrano in alcune aziende dell’indotto Stellantis, ma anche in molte pubbliche amministrazioni la temperatura del conflitto sta salendo vertiginosamente a causa di scelte poco lungimiranti che rischiano di sacrificare professionalità fondamentali per assicurare servizi di qualità ai cittadini».

Labanca si riferisce in particolare a due vertenze nazionali con riflessi locali: quella degli oltre mille lavoratori delle prefetture e questure impiegati in attività di supporto ai migranti per le richieste d’asilo che oggi aderiscono allo sciopero nazionale e quella dei cosiddetti «navigator» che domani saranno in presidio davanti alla sede del ministero del Lavoro a Roma. Nel corso del consiglio generale è stata affrontata anche la situazione dei lavoratori precari della sanità e la questione degli adeguamenti economici che dovranno essere corrisposti nella busta paga di dicembre a seguito del rinnovo Ccnl del comparto sanità pubblica. Piena condivisione, infine, della strategia adottata dalla Cisl sulla legge finanziaria.

radionoff
radionoff
Articoli: 8226