Addette pulizie Cnr di Tito di nuovo senza stipendio

Si trascina ormai da quasi un anno la vertenza che interessa le lavoratrici addette alle pulizie presso il Consiglio nazionale delle Ricerche di Tito (Cnr). Puntualmente, per ricevere le spettanze, le lavoratrici si vedono costrette a proclamare  lo sciopero a oltranza.  “Le lavoratrici sono arrivate ancora una volta a maturare circa due mensilità arretrate. I problemi sono cominciati con il nuovo appalto, aggiudicato l’1 gennaio 2022. Prima di allora non si erano mai verificati episodi simili, tant’è che la Filcams aveva già diffidato l’azienda affinché ottemperasse al pagamento delle retribuzioni delle dipendenti”.

La Filcam Cgil aggiunge: “Dopo il primo sciopero indetto i primi mesi dell’anno in corso dalla Filcams Cgil e il successivo incontro all’Ispettorato del lavoro di Potenza tra la Filcams Cgil, rappresentata dal segretario Rocco Casaletto, e l’azienda Magic Cleen,  alla presenza delle lavoratrici, l’azienda si era impegnata a risolvere la questione, ma dopo avere corrisposto le prime spettanze i ritardi si sono riproposti in maniera puntuale. Facciamo appello al Cnr affinché questo ormai reiterato ritardo nei pagamenti non avvenga  più e che si faccia garante della tutela delle lavoratrici – afferma Rocco Casaletto – Si applichi il contratto collettivo multiservizi e si rispettino i diritti delle lavoratrici, alcune delle quali vivono in famiglie monoreddito. Ricordiamo che quello delle pulizie negli enti pubblici rappresenta un servizio essenziale, che le lavoratrici hanno ugualmente garantito in questi mesi con responsabilità al fine di evitare disagi. È paradossale che in un ente di particolare pregio e importanza per la collettività luogo del sapere e della conoscenza, si verifichino episodi del genere. Per questo motivo rinnoviamo il nostro appello al Cnr perché si faccia garante nei confronti dell’azienda per il puntuale pagamento degli stipendi”.

radionoff
radionoff
Articoli: 9769