Vertenza Le Piramidi, i sindacati scrivono al sindaco di Potenza

Con una nota indirizzata al sindaco di Potenza Mario Guarente le segreterie regionali di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil chiedono la convocazione di un incontro urgente alla presenza dell’azienda e dei proprietari dei locali del supermercato Le Piramidi “affinché si faccia chiarezza sul futuro delle maestranze e si trovino tutte le soluzioni atte a salvaguardare l’intera platea”. Sul futuro dell’attività commerciale e dei circa venti dipendenti pesa infatti una procedura di sfratto avviata dai proprietari degli immobili di Via della Siderurgica che ospitano il supermercato, situazione emersa durante il recente incontro nella sede di Confesercenti. Intanto, dal 13 ottobre e fino a data da destinarsi – riferiscono i sindacati – è stata disposta la chiusura del punto vendita.

Nella nota inviata al primo cittadino del capoluogo le tre sigle sindacali evidenziano che “le maestranze, oltre ad avanzare ancora la quattordicesima mensilità, temono legittimamente che le ultime retribuzioni non vengano liquidate e che l’azienda, a causa delle difficoltà economiche dichiarate, si avvii verso una procedura di cessazione dell’attività”. Per Filcams, Fisascat e Uiltucs “l’avvio di una tale procedura genererebbe il licenziamento di tutta la forza lavoro e drammatiche conseguenze sul piano sociale in quanto le persone impiegate non avrebbero più i mezzi per far fronte al proprio sostentamento e a quello della propria famiglia”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7814