«Si metta fine all’autovelox sulla SS 407 Basentana nei pressi di Potenza»

di Carmine Ferrone, Consigliere Provincia Potenza – Articolo Uno

Si metta fine una volta per tutte all’autovelox sulla SS 407 Basentana nei pressi di Potenza che il Comune di Potenza ha voluto solo ed esclusivamente per fare cassa sugli automobilisti già pesantemente tartassati dal caro benzina-gasolio e dai costi crescenti per la manutenzione dell’auto. Mi faccio interprete delle numerosissime proteste di associazioni e di cittadini. I dati diffusi in questi giorni riferiscono che il Comune di Potenza solo nei primi sei mesi del nuovo anno dovrebbe inviare 50mila verbali per violazione alle norme del codice stradale, soprattutto l’articolo 142 che prevede verbali pesanti per violazione dei limiti di velocità. Come dimostrato da una determina dirigenziale del 14 dicembre scorso che ha stabilito di impegnare circa 500mila euro per le spese di spedizione delle multe. Numeri e fondi da record se si tiene conto che l’ammontare di un verbale per violazione ai limiti della strada è di circa 140 euro. Con l’installazione dell’autovelox a Varco Izzo Potenza, si tratta almeno di 3 milioni di euro. Una buona amministrazione non può improntare il proprio comportamento su una linea “punitiva” che diventa un alibi solo con l’obiettivo di reperire risorse finanziarie necessarie a coprire buchi di bilancio che dopo tanti anni non si possono più addebitare alle precedenti amministrazioni. E tra l’altro l’Amministrazione Guarente è responsabile dello stato in cui versano le strade della città che costringe gli automobilisti a ricorrere di tasca propria dal meccanico o dal gommista.

intervento
intervento
Articoli: 592

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *