Serie C: il Potenza ruggisce, battuta l’Andria 2 a 1

Scontro salvezza allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano tra Potenza e Fidelis Andria valevole per la ventesima giornata del campionato di serie C, la prima del girone di ritorno. I potentini sono reduci dalla pesante sconfitta di Catanzaro (6-1), i pugliesi dalla debacle interna contro il Latina (0-3). Il Potenza di Raffaele, sedicesimo con 21 punti, si schiera con il 3-5-2: Gasparini tra i pali, Matino, Verrengia e Girasole a comporre il pacchetto difensivo. Talia, Steffè, Sandri, Gyamfi e Volpe a centrocampo; tandem d’attacco costituito da Caturano e Di Grazia. La Fidelis Andria di Doudou, diciottesima con 15 punti si dispone in campo con il 4-3-1-2: Savini, Fabriani, Delvino, Milillo, Ciotti, Djibril, Arrigoni, Candellori, Persichini, Pavone e Bolsius. Primi 25 minuti di gioco senza emozioni con entrambe le squadre bloccate ed in fase di studio dell’avversario. Proprio al 25’ la partita si sblocca: avanza, palla al piede, Girasole che trova sulla corsia sinistra Di Grazia che si invola verso l’area di rigore, crossa al centro per bomber Caturano che di piatto destro supera il portiere ospite ed è 1-0 per il Potenza; ottavo gol stagionale per l’attaccante rossoblu. L’Andria reagisce subito al 27’ con Djibril che in area lucana prova un tiro di piatto bloccato agilmente da Gasparini. I pugliesi spingono sull’acceleratore ed al 40’ Ciotti con un bolide dal limite dell’area colpisce la traversa. Al 41’ dagli sviluppi di un corner per gli ospiti, batti e ribatti in area rossoblu con Matino che stende un avversario e l’arbitro fischia il rigore. Dagli undici metri Arrigoni spiazza Gasparini: 1-1 (43’). Dopo due minuti di recupero le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di parità; meglio l’Andria nella prima frazione di gioco. Ad inizio ripresa, mister Raffaele dispone il Potenza con il 4-3-3 ma la musica non cambia. I lucani sembrano essere rimasti negli spogliatoi, infatti, il pallino del gioco rimane ai biancoazzurri andriesi. Al 54’ Pavone arriva al limite dell’area ma calcia abbondantemente alto. Al 63’ Ciotti sempre dal limite dell’area ci prova con un tiro a giro di destro ma la sfera si spegne al lato della porta lucana. Al 72’ si risvegliano i leoni rossoblu: il neo entrato Del Sole crossa al centro area per Talia che prova la conclusione  deviata da un difensore con la sfera che arriva sui piedi di Caturano, il bomber ancora di piatto supera Savini ma il gol è annullato per fuorigioco. All’83’ altra fiammata di Del Sole sulla fascia destra che crossa in area, sponda di testa per l’accorrente Logoluso che arpiona il pallone, lo difende e si gira velocemente battendo il portiere con un potente tiro di destro: 2-1. Dopo 5 minuti di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro. Tre punti fondamentali e sofferti per il Potenza che sale a 24 punti al tredicesimo posto e prova ad allontanarsi dalla zona calda della classifica. L’Andria rimane a 15 punti in piena zona play-out e scende al penultimo posto ma con la consapevolezza di aver fatto una buona prestazione. Dopo la pausa per le festività natalizie, il Potenza affronterà in trasferta il Monterosi. 

Il Tabellino

Potenza (3-5-2): Gasparini, Gyamfi, Matino, Sandri (1’ st Del Sole), Caturano, Di Grazia (31’ st Emmausso), Verrengia, Steffè (15’ st Logoluso), Talia (47’ st Armini), Girasole, Volpe (1’st Laaribi).

A disposizione: Alastra, Rillo, Celesia, Del Pinto, Riccardi, Polito, Belloni, Masella, Schimmenti.
Allenatore: Giuseppe Raffaele.

Fidelis Andria (4-3-1-2): Savini, Arrigoni, Delvino, Ciotti, Candellori, Djibril (43′ st Mercurio), Fabriani, Pavone (22’st Orfei), Milillo (43’st Graziano), Persichini (43′ st Sipos), Bolsius (31’ st Urso).

A disposizione: Zamarion, Vandelli, Mariani, Graziani, Zenelaj, Alba, Tulli, Paolini.
Allenatore: Diaw Doudou.

Arbitro: Davide Di Marco di Ciampino.
Assistenti: Andrea Cravotta di Città di Castello – Vincenzo Pedone di Reggio Calabria.
Quarto ufficiale: Domenico Mirabella di Napoli.

Marcatori: 25’ pt Caturano (P), 39’ st Logoluso (P), 44’ pt rig. Arrigoni (F). Note: pomeriggio con cielo sereno, 12° gradi circa. Ammoniti: Matino, Talia, Laaribi, Logoluso, Armini dalla panchina (P), Ciotti, Orfei, Milillo, Savini (F). Angoli: 0-3. Recupero: 2’ pt, 5’ st.

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 126