Rapina banca a Balvano. Fisac Cgil: «Ripristinare servizio vigilanza”

di Bruno Lorenzo, Segretario generale Fisac Cgil Basilicata

Ancora una volta una rapina ai danni di un istituto bancario in Basilicata. Questa volta è toccato alla filiale del Monte dei Paschi di Siena di Balvano dove era in servizio un solo dipendente che, sotto minaccia, è stato costretto ad aprire la cassaforte ed a consegnare il denaro ai malviventi.

Se da un lato è diminuito il valore medio del bottino delle rapine in banca e nello stesso tempo gli sportelli tradizionali sono stati sostituiti dagli open space, le banche somigliano sempre di più a supermercati, senza guardia giurata e spesso senza sistemi di metal detector. È ovvio che le banche si preoccupino più di salvaguardare il proprio tesoro che l’incolumità dei dipendenti e clienti. I bancari non sono operatori della sicurezza e pur nella logica di contribuire al buon funzionamento dei sistemi deterrenti adottati dalle aziende, non possono sostituirsi né alle forze dell’ordine né alla vigilanza privata.

Rapine e assalti ai bancomat sono nuovamente un fenomeno preoccupante nel nostro territorio. Questi dati giustificano l’allarme sollevato dalla FISAC che sente l’esigenza imprescindibile di tutelare l’integrità psico-fisica dei dipendenti e dei clienti visti, già dall’inizio del nuovo anno, l’impressionante crescita del fenomeno, la mancanza di una strategia comune sul territorio e tra gli istituti di credito.

Non è più possibile risparmiare sulla pelle dei lavoratori per garantire stipendi sempre più alti ai dirigenti. Chiediamo di ripristinare immediatamente il servizio di vigilanza per tutto il tempo necessario a garantire la sicurezza dei lavoratori.

Inoltre il ricorso ai trasporti privati extra regionali, ha ridotto le strutture deputate al movimento fondi per le banche in Regione determinando quindi l’innalzamento degli importi di ogni singolo trasferimento di contante e rendendo più appetibili per la delinquenza organizzata i tentativi di rapina.

La misura è colma.

intervento
intervento
Articoli: 890