Matera. Sottoscritto “Protocollo d’intesa per la legalità”

Oggi il Prefetto di Matera e il Direttore del Museo nazionale di Matera hanno sottoscritto il “Protocollo d’Intesa per la legalità”, ai fini della prevenzione dei tentativi di infiltrazione mafiosa e dei fenomeni corruttivi nell’ambito degli appalti.

Si è provveduto così a rafforzare nella provincia il preminente interesse pubblico alla legalità e alla trasparenza nel settore degli appalti attraverso l’esercizio dei poteri di monitoraggio, vigilanza, prevenzione e di contrasto alle eventuali ingerenze e ai tentativi di infiltrazione delle organizzazioni criminali e dei rischi di fenomeni corruttivi che, alla luce del Patto di legalità, diventano più stringenti rispetto a quelle previste dalla normativa vigente.

Con la sottoscrizione del Protocollo la stazione appaltante e l’appaltatore si impegnano e porre in essere una serie di attività rivolte a elevare il livello di prevenzione nei confronti delle interferenze illecite a scopo anticorruttivo e antimafia e a consentire il rispetto delle norme in materia di tracciabilità dei flussi finanziari.

Particolare attenzione sarà rivolta al controllo da parte degli organi preposti del rispetto delle norme in materia di “sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Sarà costituito in Prefettura un apposito Tavolo tecnico per il monitoraggio dei flussi di manodopera e del controllo del pieno rispetto delle normative vigenti in materia di reclutamento dei lavoratori.

Il Prefetto assicura che l’invito alla sottoscrizione del Protocollo di Legalità sarà rivolto nei prossimi giorni alle Stazioni appaltanti più importanti  operanti nella Provincia.

radionoff
radionoff
Articoli: 7861