Luciano Nardozza in concerto a Grumento Nova (PZ)

Il cantautore lucano, fresco del Premio Lunezia, al Castello Sanseverino in un live acustico

Un mix di leggerezza e profondità per iniziare il nuovo anno su note rock, l’incontro tra musica originale e grandi successi internazionali, tra ciò che è più noto e immediato e ciò che rivela più lentamente il suo senso nascosto.

È l’essenza di A winter night 23, concerto che il cantautore lucano Luciano Nardozza propone al Castello Sanseverino di Grumento Nova il 3 gennaio (ore 21) in una serata promossa da Scena Mediterranea e Forum dei Giovani Grumentum.

Due ore di musica in duo acustico con il bassista di lunga collaborazione Antonello De Luise, tra successi dei Pearl Jam, Queen, Rem, Elvis (tra gli altri) reinterpretati in chiave personale e brani tratti dai tre album che Nardozza ha all’attivo: lavori che spaziano, nelle tematiche, dalle relazioni interpersonali alla psicologia sociale (è il caso del concept album “Ciò che non devi sapere”, disco dal sound innovativo che abbraccia sonorità pop, rock, rap, elettroniche e prog nell’esplorare l’arte della comunicazione).

Il concerto a Grumento Nova arriva all’indomani di un importante riconoscimento autorale: la vittoria di Luciano Nardozza al Premio Lunezia 2022 nella categoria “Musicare i Poeti”con un brano pop che porta in musica la prima parte del poemetto ‘Il Pianto della scavatrice’ di Pier Paolo Pasolini(1957). Una sfida non facile quella di rendere canzone un testo nato con altri scopi, affrontata con largo uso di chitarre, voci sovrapposte e archi, ad accompagnare le parole afflitte del poetamentre si muove nel paesaggio squallido, opprimente e degradato della periferia di Roma.

radionoff
radionoff
Articoli: 8226

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *