L’Asp paga gli arretrati contrattuali, per Fials tante le questioni irrisolte

Riceviamo e pubblichiamo

La solerzia con cui l’Asp di Potenza ha provveduto ad onorare gli impegni presi in merito agli arretrati contrattuali, sebbene rimasti inizialmente inevasi, è per noi motivo di grande soddisfazione. Battere i pugni sul tavolo sindacale, e non presentarsi con il piattino paga.  Infatti, di fronte alla nostra perseverante e legittima richiesta di tutelare i diritti dei lavoratori, l’Azienda ha profuso maggiore impegno e volontà nella risoluzione del problema, riuscendo anche a compensare le carenze strutturali di personale amministrativo.

Il segretario provinciale della Fials, Giuseppe Costanzo, commenta positivamente la nota dell’Asp , in cui si rende noto che gli uffici di Via Torraca sono riusciti a liquidare le nuove indennità professionali inserite nell’ultimo contratto del comparto Sanità.

‘Al di là di alcune forzature interpretative del nostro pensiero – prosegue il responsabile potentino del maggior sindacato autonomo della sanità lucana – che non intendiamo assecondare, riteniamo che l’aspetto più importante da enfatizzare in questa occasione sia l’affermarsi di una sana dialettica sindacale, da lungo tempo invocata in ASP’

Il sindacato accoglie e rappresenta i disagi dei lavoratori affinché l’Azienda sia spronata a fare tutto il possibile per rispondere alle legittime rivendicazioni dei dipendenti, che tanto hanno dato alla comunità e all’Asp in questi terribili ultimi tre anni per fronteggiare la pandemia’.

‘Con giusto spirito propositivo e costruttivo – conclude Costanzo – ci permettiamo di ricordare che sono ancora numerose le questioni sospese: 

Convocazione urgente di un tavolo tecnico sul Servizio 118, per ripristinare le condizioni di sicurezza e migliorare il benessere organizzativo dei lavoratori;

Modifica dell’importo chilometrico per il rimborso spese destinato ai dipendenti che utilizzano il proprio mezzo in missione e/o in trasferta e contestuale aumento del budget (in alcune unità operative l’importo è stato già eroso dall’aumento del costo del carburante);

Immediata assegnazione degli incarichi di funzione (ex coordinamenti) scoperti, basandosi sul principio di rotazione, in attesa di definire le procedure selettive interne e revoca della Determina 2022/D.02235 del 31 agosto;

Appropriata assegnazione del personale ostetrico nei consultori. Attualmente a Potenza è stata inspiegabilmente assegnata una terza unità ostetrica, mentre restano scoperti i consultori territoriali con sede ad Avigliano, Campomaggiore, Laurenzana e Muro Lucano;

Modifica del regolamento sui buoni pasto del comparto ed adeguamento dell’importo;

Adeguamento strutturale dello spazio psichiatrico (SPDC) di Potenza;

Riconoscimento dei buoni pasto e/o Mensa  al personale dell’SPDC  ubicato nell’A. O. Regionale San Carlo di Potenza; 

Rendicontazione delle attività relative al Piano Formativo degli anni pregressi e dell’anno in corso; previsione piano formativo 2023.

radionoff
radionoff
Articoli: 8226