Indagini su possibili frodi su investimenti in criptovalute

La Procura della Repubblica di Pordenone conferma di avere iniziato una indagine preliminare in merito alle vicende ruotanti sulla società estera denominata New Financial Tecnology, ipotizzando reati di truffa aggravata e di esercizio abusivo di attività di intermediazione finanziaria.
L’indagine è stata aperta a seguito di approfondita informativa della GdFdi Pordenone del 10 agosto 2022 e allo stato vi sono indagate più di una persona.
Oggi sono state effettivamente eseguite alcune perquisizioni domiciliari in Provincia di Pordenone, in Provincia di Treviso e in altre località del territorio nazionale, così constatando la probabile già avvenuta sparizione di gran parte dei documenti e di altre utili informazioni.
Vale rappresentare che la Procura di Pordenone è in stretto contatto investigativo con la Procura di Treviso.
Non è questo il momento per fornire ulteriori dettagli, anche se pare che, ancora una volta, troppe persone non abbiano voluto ascoltare i moniti di prudenza che vengono costantemente emanati dagli Organi statali preposti e, invogliati da inverosimili guadagni, abbiano investito imprudentemente i propri risparmi, guadagnati spesso con tanto sacrificio.
La Procura di Pordenone, adesso, confida nel senso civico di questi investitori per fare ampia chiarezza sui fatti e si augura che questi si rivolgano, anche spontaneamente, agli Organi di pg per raccontare la loro vicenda.

radionoff
radionoff
Articoli: 7500