Il Potenza impatta col Crotone: 2 a 2

Allo stadio “Viviani” del capoluogo lucano va in scena la partita Potenza-Crotone valevole per la trentaquattresima giornata del campionato di serie C. Stagione, finora, alquanto deludente per le due formazioni che ad inizio del torneo avevano ambizioni di alta classifica. Il Potenza, quattordicesimo con 40 punti, è alla ricerca degli ultimi punti per la matematica salvezza ed è reduce dalla sconfitta di Cerignola per 2-1. Il Crotone, nono in graduatoria con 47 punti, non è ancora certo di disputare i playoff e, dopo lo scialbo pareggio interno con la Casertana (0-0), incomincia a sentire il fiato sul collo del Foggia e del Cerignola. All’andata allo “Scida”, lo scorso 26 novembre, si imposero i pitagorici 2-1: reti di Tumminello e Gomez per i calabresi, gol di Volpe per i lucani.

Mister Marchionni dispone il Potenza con il consueto 3-5-2: Alastra tra i pali, Armini, Sbraga e Histrov a comporre il pacchetto difensivo. Sulla mediana del campo: Saporiti, Candellori e Castorani, supportati sulla corsia destra da Hadziosmanovic e sulla sinistra da Burgio. Tandem d’attacco: Volpe-Caturano.

IlCrotone di Zauli si schiera con il 4-4-2: D’Alterio in porta, Giron, Rispoli, Battistini e Loiacono in difesa. A centrocampo: Vitale,Tribuzzi, Zanellato e D’Ursi. Attacco composto da Gomez e Tumminello. 

Partita vibrante fin dai primi minuti di gioco.

Al 5’ è subito il Potenza a rendersi pericoloso col destro a giro di Volpe d a fuori area respinto con i pugni da D’Alterio. Al 7′ la partita si sblocca: bella triangolazione in area tra Volpe e Castorani con quest’ultimo che viene atterrato in area da Loiacono, per l’arbitro Drigo è rigore. Dagli undici metri Caturano di sinistro supera l’estremo difensore calabrese, il quale intuisce la traiettoria toccando il pallone senza riuscire, però, a respingere il tiro angolatissimo e potente: 1-0 per il Potenza e decimo gol stagionale per il centravanti. Due minuti dopo, al 9’, arriva la risposta del Crotone con Tumminello, il cui diagonale viene deviato in angolo da Alastra. Al 19’ gran cross di Hadziosmanovic a scavalcare la difesa, sovrapposizione di Castorani che di testa a botta sicura sotto porta, trova la pronta respinta di D’Alterio. Al 25’ sono ancora i lucani a rendersi pericolosi con una punizione dal limite dell’area di Saporiti, il cui tiro è respinto dal portiere ospite. Al 29’, però, nel miglior momento di gioco del Potenza, il Crotone pareggia: imbucata per vie centrale di Gomez  sulla trequarti per Tumminello che si inserisce in area arrivando a tu per tu con Alastra e superandolo con un pallonetto, insaccando nella porta sguarnita: 1-1. Subito Hadziosmanovic, al 31’, prova a riportare il Potenza in vantaggio, ma il suo destro rasoterra viene deviato dal portiere pitagorico. Al 32′ è D’Ursi  a rendersi pericoloso per il Crotone lasciando partire un mancino che si spegne sull’esterno della rete. Al 37′ il Potenza trova il nuovo vantaggio: bella percussione sulla fascia destra di Hadziosmanovic che crossa rasoterra in are un pallone arretrato per Castorani che di piatto prende in controtempo la difesa e il portiere crotonese: è 2-1. Al 43’ il Potenza sfiora il tris: Volpe recupera palla a centrocampo, si invola verso l’area, pesca con un passaggio filtrante Caturano che lascia sul posto la difesa, arriva a tu per tu col portiere, lo supera ma si defila troppo e il suo sinistro si stampa sul palo. Ancora il Potenza pericoloso al 45′ con Candellori che lascia partire un violento mancino sul quale D’Alterio è provvidenziale nella risposta deviando in angolo.

Dopo 3 minuti di recupero le squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 2-1 per i lucani. Decisamente meglio il Potenza nella prima frazione di tempo, avendo sfiorato il terzo gol in più occasioni; il Crotone, invece, ha giocato per lo più in contropiede, sfruttando la qualità tecnica dei propri calciatori.

La ripresa comincia con un’occasione di marca lucana: al 52’ gran lancio di Armini dalla difesa per Volpe che dalla fascia sinistra crossa al centro per Castorani che con il destro, dal limite dell’area, trova la deviazione in angolo dell’estremo difensore avversario. Al 54’ risponde presente il Crotone con Gomez che lascia partire una conclusione che sorvola di poco la traversa. Al 63′ il tiro cross di Giron dalla sinistra si stampa sulla traversa ad Alastra battuto. 

Al 69’ ci prova da fuori area Zanellato, ma il suo destro si spegne tra le braccia di Alastra. Il pareggio del Crotone è nell’area complice il triplo cambio effettuato da Zauli che ha ridato freschezza ai pitagorici: al 71′ contropiede letale di D’Ursi che serve dalla destra in profondità Tumminello che realizza così la personale doppietta superando Alastra con un preciso diagonale (2-2). Al 78′ Tribuzzi sfiora il vantaggio ospite con un destro dal limite. Nei sei minuti di recupero il Potenza prova a buttare la palla in area nel tentativo di trovare la giocata vincente ma, la frenesia e la stanchezza di alcuni calciatori, insieme ai cambi tardivi effettuati da Marchionni non sortiscono effetto. Al triplice fischio dell’arbitro il Potenza e il Crotone si dividono la posta in palio (2-2). Un pareggio che serve a poco per entrambe le squadre che muovono lentamente la classifica, perseguendo la politica dei “piccoli passi”. Il Crotone sale a 48 punti rimanendo nono in classifica in zona playoff. Il Potenza raggiunge i 41 punti e il tredicesimo posto. 

Nel prossimo turno i lucani saranno in trasferta a Taranto; i calabresi ospiteranno il Brindisi.

Il Tabellino

POTENZA-CROTONE 2-2
Marcatori: 7′ pt Caturano su rig. (P), 29′ Tumminello (C), 37′ Castorani (P), 71′ Tumminello (C)

POTENZA (3-5-2): Alastra, Armini, Caturano, Sbraga, Castorani (75′ Asencio), Burgio, Hristov, Saporiti, Volpe (75′ Di Grazia), Candellori (81′ Schiattarella), Hadžiosmanović.
A disposizione: Iacovino, Cucchietti, Marchisano, Steffè, Rossetti, Maisto, Pace, Verrengia, Paura, Petti.
Allenatore: Marco Marchionni

CROTONE (4-4-2): D’Alterio, Giron, D’Ursi, Gomez (59′ Comi), Battistini, Loiacono (79′ Bove), Tribuzzi (88′ Bruzzanti), Zanellano, Vitale (59′ Felippe), Rispoli (59′ Leo), Tumminello.
A disposizione: Dini, Martino, Kostadinov, Crialese, Cantisani.
Allenatore: Lamberto Zauli

Arbitro: Mattia Drigo di Portogruaro
Assistente 1: Emanuele Fumarulo di Barletta
Assistente 2: Giorgio Ravera di Avellino
Quarto ufficiale: Domenico Mirabella di Napoli

NOTE: serata primaverile, 18 gradi
Spettatori: 2.795 per un incasso di 27.075 euro
Angoli: 6-5
Recupero: 3′ pt; 6′ st

Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 168