Gli eventi importanti del 2022 a livello mondiale

Il 2022 è ormai agli sgoccioli, un anno che a livello mondiale è stato caratterizzato da lunghi periodi di instabilità ed insicurezza in ambito politico, economico e sociale. Però, per fortuna, anche alcune notizie positive non sono mancate. Gli eventi da ricordare sarebbero tanti, ma, dieci notizie su tutte catturano l’attenzione.

  • L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia. Il 24 febbraio il leader russo Putin annuncia una “operazione militare” nel Donbass. Nei mesi successivi migliaia di soldati ucraini e russi sono caduti in battaglia e milioni di profughi sono scappati dal Paese.
  • Tensioni Cina-Taiwan. Il 2 agosto Nancy Pelosi, speaker della Camera Usa, fa visita istituzionale a Taiwan. La Cina, per reazione, lancia un’operazione militare attorno all’isola scatenando la quarta crisi nello stretto di Taiwan.
  • Passaggi di consegne nel Regno Unito. L’8 settembre muore la Regina Elisabetta II dopo 70 anni di regno, lasciando il trono al figlio Carlo III. Un mese dopo la morte della sovrana, si dimette la premier britannica Liz Truss, dopo soli 44 giorni di governo.
  • Proteste in Iran. Il 16 settembre scoppiano nel Paese mediorientale violenti proteste per la morte di Mahsa Amini, una ragazza che secondo la polizia religiosa iraniana non aveva rispettato l’obbligo di indossare il velo in modo corretto. Migliaia di donne scendono in piazza tagliandosi i capelli e bruciando gli hijab (il velo). Da allora la violenta repressione del regime ha ucciso almeno 500 manifestanti.
  • Giorgia Meloni prima donna premier in Italia. Il 25 settembre alle elezioni italiane vince la coalizione di centrodestra guidata dal partito Fratelli d’Italia con a capo Giorgia Meloni che diventa Presidente del Consiglio. Una svolta storica per la destra italiana ed europea.
  • Lula eletto in Brasile. Il 31 ottobre Luiz Inacio Lula da Silva, leader della sinistra, vince contro Bolsonaro venendo eletto presidente per la terza volta. Tra i primi impegni, la partecipazione alla conferenza sul clima COP27.
  • Midterm eletto negli Stati Uniti. L’8 novembre, i Democratici di Biden perdono il controllo della Camera mantenendo però quello del Senato alle elezioni di metà mandato. L’annuncio di Donald Trump, ex premier americano, di volersi ricandidare, apre la campagna per le presidenziali 2024.
  • Proteste in Cina. Nel mese di novembre scoppiano grandi e violente proteste contro il governo cinese e la politica “Zero Covid”: il conseguente allentamento delle restrizioni causa però una devastante ondata di casi Covid nel Paese asiatico, mettendo in crisi gli ospedali e la logistica.
  • Mondiali di calcio in Qatar. Nei mesi di novembre e dicembre il Qatar ospita i Mondiali di calcio, criticati da tempo dalla stampa internazionale per lo sfruttamento dei lavoratori e gli attacchi ai diritti LGBT. Il Paese arabo viene accusato di corruzione in un enorme scandalo al Parlamento Europeo, le cui indagini sono ancora in corso.
  • Muore il Papa Emerito Benedetto XVI. E’ notizia di questa mattina, 31 dicembre, la scomparsa di Joseph Ratzinger che, nel 2013, lasciò il soglio pontificio.
Nicola Cirigliano
Nicola Cirigliano
Articoli: 126

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *