“Geronimo”: un richiamo alla memoria e alla compassione storica

Il film “Geronimo: an american legend” è una pellicola del 1993 diretta da Walter Hill che si concentra sulla vita e sulle battaglie di Geronimo, un leader Apache che ha guidato la sua gente in una resistenza tenace contro l’espansione degli Stati Uniti nel territorio Apache. Il film insegna molte lezioni importanti. Il film mostra come Geronimo e i suoi seguaci abbiano combattuto strenuamente per difendere la loro terra e la loro libertà contro l’invasione e la soppressione da parte del governo degli Stati Uniti. Questo sottolinea l’importanza della lotta per la libertà e i diritti fondamentali. “Geronimo” evidenzia le differenze culturali tra gli Apache e i coloni americani e le sfide che derivano da tali differenze. Ciò evidenzia l’importanza di rispettare e comprendere le diverse culture e tradizioni. Geronimo e il suo popolo affrontano numerosi ostacoli e avversità nel corso del film, ma la loro perseveranza e determinazione nella difesa delle loro terre e della loro cultura è un tema centrale. Questo dimostra quanto sia importante la perseveranza nelle sfide della vita. La pellicola mette in evidenza il costo umano e sociale delle guerre e dei conflitti. Mostra quanto dolore e sofferenza possano derivare dalla violenza e dalla guerra. In generale, “Geronimo” è un film che dà molte lezioni su storia, cultura, lotta per la libertà e conseguenze delle azioni umane.
Dopo aver visto il film non è possibile fare a meno di ricordare che la storia dell’espansione verso l’ovest e la colonizzazione del continente americano è caratterizzata da una serie di tragedie, tra cui la rimozione forzata delle tribù native dalle loro terre ancestrali, le guerre tra nativi americani e coloni e l’assassinio sistematico delle popolazioni indigene. La storia di Geronimo e della resistenza Apache è solo una parte di questa complessa storia. Il film rappresenta uno dei molti momenti in cui le popolazioni native americane hanno cercato di difendere le proprie terre e culture contro l’espansione dei coloni. È importante riconoscere che la storia americana è complessa e spesso brutale per quanto riguarda le relazioni tra i nativi americani e i coloni europei e americani. La loro esperienza comprende molte ingiustizie e sofferenze e questa storia dovrebbe essere studiata con rispetto e compassione per le popolazioni native che hanno subito gravi ingiustizie.
Gli eventi rappresentati nel film riflettono una parte della tragica storia di conquista, rimozione forzata e scontri tra nativi americani e coloni, che ha portato al soffocamento di numerose tribù native e alla perdita delle loro terre. Le promesse non mantenute e le azioni violente dei coloni, supportate dalle forze armate statunitensi, hanno avuto un impatto devastante sulle popolazioni indigene.
Il trattamento subìto dai nativi è stato definito ingiusto, ma non basta. Si è trattato di uno sterminio pianificato a tavolino, utilizzando false promesse e armi. È una triste realtà storica. Il film “Geronimo” contribuisce a mettere in evidenza queste ingiustizie e rappresenta un tentativo di dare voce alle esperienze dei nativi americani durante un periodo oscuro della storia degli Stati Uniti.
La storia però non ha insegnato nulla agli uomini che dimenticano presto tutto ciò che è accaduto e perpetuano medesime azioni in contesti diversi e con nuove tecniche ma con il medesimo obiettivo e risultato.
Ed ecco verso noi venir per nave / un vecchio, bianco per antico pelo, / gridando: “Guai a voi, anime prave! / Non isperate mai veder lo cielo: / i’ vegno per menarvi a l’altra riva / ne le tenebre etterne, in caldo e ‘n gelo (Caronte, Divina Commedia – Inferno – Canto III – vv.82-87).

radionoff
radionoff
Articoli: 9773