Fim Cisl: Smartpaper e Smartest, in videoconferenza il diretto

Si è svolto oggi in videoconferenza il direttivo di fabbrica della Smartpaper e della Smartest per fare il punto della situazione e per impostare il programma di azione sindacale per il nuovo anno alle luce delle novità emerse nell’incontro del 4 gennaio scorso con la direzione aziendale. Al termine della riunione il diretto di fabbrica della Fim Cisl ha diffuso un documento in cui sottolinea l’importanza di «proseguire la trattativa sull’inquadramento professionale dialogando con la direzione aziendale per continuare un percorso che veda riconosciuti il lavoro e la dedizione che i lavoratori negli anni hanno mostrato. È inoltre necessario intraprendere un percorso di crescita professionale per smuovere la piramide schiacciata verso il basso che contraddistingue negativamente la Smartpaper». Per la Fim Cisl «è anche importante capire come la nuova SmartP@per intenda affrontare le sfide del futuro, che, come anticipato dall’amministratore delegato Luigi Borrelli, ci vedrà coinvolti in un cambiamento epocale del mondo del lavoro». Per questo, la Fim Cisl, «ritiene importante rendere consapevoli tutti i lavoratori delle nuove sfide» e «connotare i contorni e la cornice degli investimenti aziendali in termini di strumentazione e di formazione della forza lavoro», formazione che secondo la sigla sindacale è «importante per l’accrescimento professionale e soprattutto per affrontare al meglio le sfide del futuro». Il direttivo ha chiesto infine alla direzione aziendale un apposito incontro per discutere di formazione professionale sollecitando al contempo un confronto con l’amministratore delegato per approfondire nel dettaglio tutte le informazioni fornite nell’incontro del 4 gennaio.

radionoff
radionoff
Articoli: 9769