FdI rimanda al mittente le critiche di Vizziello su governo Meloni

di Giuseppe Giuzio, Commissario provinciale di Fratelli d’Italia – Potenza

Il governo Meloni per la sanità ha previsto risorse finanziarie e stanziamenti aggiuntivi per cercare di rilanciare tutto il comparto. Dal 1° gennaio 2024 è previsto un incremento di complessivi 200 milioni di euro dell’indennità per la dirigenza medica (60 milioni di euro) e per il personale del comparto sanità (140 milioni di euro).
 Dal 1° marzo 2023 è, invece, riconosciuta una remunerazione aggiuntiva in favore delle farmacie per il rimborso dei farmaci erogati in regime di SSN, nel limite di 150 milioni di euro annui a decorrere dal 2023.
Il livello del finanziamento al Servizio Sanitario Nazionale (SSN) viene incrementato di 2,15 miliardi di euro per il 2023, di 2,3 miliardi di euro per il 2024 e di 2,6 miliardi di euro a decorrere dal 2025.
Vanno rimandate al mittente le critiche immotivate del Consigliere Regionale di Basilicata Giovanni Vizziello che afferma di “essere in  presenza di una manovra finanziaria del Governo Meloni che destina al personale sanitario solo le briciole”.

Vizziello, eletto in Fratelli d’Italia, transitato poi alla Lega e ora al gruppo misto, dovrebbe bene sapere che il Governo nazionale e il Governo regionale, di cui fino a ieri ha fatto parte, come sempre hanno grande  riguardo per la Sanità e non hanno certo bisogno di particolari raccomandazioni per comprendere che il comparto ha bisogno di stanziamenti importanti.
Con la consapevolezza che “emergenza urgenza” e liste di attesa in Basilicata sono priorità da affrontare senza nessun ritardo.

intervento
intervento
Articoli: 592