Absit iniura verbo. Bando alle ciance!

di Augusto Salvatore

Mi rivolgo alla sensibile e aperta ospitalità del direttore di Radionoff per sottolineare il fatto che in una campagna elettorale partita a tutto gas (anche se con i tempi che corrono è da scriteriati!) non è stata data alcuna visibilità al meeting di Rimini tenutosi nei giorni scorsi con una numerosa partecipazione di un pubblico giovane (laddove le sardine di un non molto recente passato sono state inscatolate!).

Visti i tempi di decadenza politica come sottolineato assai spesso in alcuni vostri articoli nella sezione intitolata absit iniura verbo non ha sentito il bisogno di dare giusto spazio a due eventi da definire per antonomasia epocali: la fede incrollabile nella politica che infiamma i focolarini odierni come quelli di ieri applaudendo a scena aperta gran parte dei leader che partecipano all’agone elettorale e un ancor più caloroso saluto con plauso da stadio riservato al presidente del consiglio che, quasi commosso, ha nuovamente dimostrato come un’anima o meglio un cuore ce l’hanno anche i banchieri, invitando i giovani a mantenere viva la loro fede con lo strumento del voto.

Credo che di questi tempi tutto ciò possa considerarsi una efficace carica di ottimismo a credere nella classe politica futura o no!

intervento
intervento
Articoli: 479

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.