Vigili del fuoco a Viggianello (PZ). Intervento dell’ass. Cupparo

“Il nuovo presidio dei Vigili del fuoco che sarà istituito a Viggianello, come annunciato in questi giorni dal Ministro per il Sud e la coesione territoriale, Mara Carfagna, completa il Piano regionale di interventi a tutela del patrimonio forestale pubblico, dell’ambiente e del territorio lucano per una spesa di 30 milioni di euro secondo la strategia che abbiamo condiviso nel recente Tavolo al Dipartimento con il Consorzio di Bonifica regionale e i sindacati confederali di categoria”. È il commento dell’assessore alle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Francesco Cupparo sottolineando che il fenomeno degli incendi del nostro patrimonio forestale è sempre preoccupante. La stagione 2021 dell’attività anti-incendio dei nostri lavoratori forestali – continua l’assessore – secondo i dati del Comando Regione Carabinieri Forestale ”Basilicata” che ha svolto un ruolo significativo, come testimoniano gli 850 reati ambientali  perseguiti solo lo scorso anno che hanno portato alla denuncia di 486 persone, ha registrato  238 incendi con una media di 16,17 ettari di superficie percorsa dal fuoco per incendi, mentre negli ultimi sette anni soltanto nella disastrosa stagione del 2017 si sono avuti dati peggiori. Di qui la necessità di intensificare l’attività di vigilanza e prevenzione, prima di spegnimento degli incendi, alla quale contribuirà il nuovo presidio VV.FF. di Viggianello, nel “cuore” del Parco nazionale del Pollino che come riserva  naturalistica tra le più estese d’Italia ha bisogno di un numero sempre maggiore di uomini e mezzi. Il Piano Operativo Annuale Forestale 2022, con la progettazione affidata al Consorzio di Bonifica della Basilicata, che partirà proprio in questi giorni – conclude Cupparo – punta a ridurre al minimo il rischio di un’altra estate di incendi nelle nostre aree forestali innanzitutto con interventi di pulizia e manutenzione dei boschi, garantendo il pronto intervento nei casi di incendi. In  linea con gli obiettivi tematici dell’agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile, gli stessi che hanno ispirato il PNRR, i nostri operai forestali sono dunque il nostro presidio umano più importante”.

Default image
radionoff
Articles: 7001