Vaccini anti-Covid. Molti medici scrivono agli eurodeputati

I medici ieri hanno avvertito gli eurodeputati che saranno ritenuti personalmente responsabili per i danni e la morte causati dai vaccini Covid. Doctors for Covid Ethics, un gruppo di medici e scienziati provenienti da 30 Paesi, ha inviato lettere a tutti i membri del Parlamento europeo con notifica di responsabilità. Hanno inviato la stessa lettera a Emer Cooke, direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali. La loro azione è arrivata quando il parlamento ha ripreso i lavori con un dibattito sulla salute e la prevenzione delle malattie, che sarà votato oggi. L’avviso, fornito con documentazione di supporto, diceva: “La fretta di vaccinare prima e la ricerca in seguito ti ha lasciato in una posizione in cui la politica di vaccinazione Covid-19 è ora completamente separata dalla base di prove pertinenti. “Mentre considerate i vostri prossimi passi nell’imporre un vaccino che è controindicato dalla scienza, attiriamo la vostra attenzione sulle richieste di libertà di informazione pubblicate di recente, che rivelano una grave negligenza nel processo di autorizzazione del vaccino Covid, tra cui indurre in errore la Commissione per i medicinali umani sul fatto che si sia verificata una verifica indipendente dei dati degli studi sui vaccini’. Doctors for Covid Ethics si descrive come un’organizzazione di centinaia di medici e scienziati provenienti da tutti gli angoli del globo. Il suo sito web scrive: “Abbiamo scritto tre lettere all’Agenzia europea dei medicinali, avvertendo urgentemente dei pericoli a breve e lungo termine derivanti dai vaccini Covid-19, tra cui coagulazione, sanguinamento e anomalie piastriniche. Abbiamo iniziato a avvertire dei rischi legati al sangue prima che le notizie dei media sulla coagulazione portassero a sospensioni di vaccini in tutto il mondo”. “In assenza di dati cruciali sulla sicurezza, chiediamo il ritiro immediato di tutti i vaccini Covid-19 sperimentali basati su geni”. “Ci opponiamo ai passaporti dei vaccini, che minacciano la salute pubblica e violano Norimberga e altre protezioni. Stiamo avvertendo che “i passaggi della salute” esercitano pressioni coercitive sui cittadini affinché si sottopongano a pericolose sperimentazioni mediche, in cambio di libertà che un tempo erano diritti umani”.

Torna su