Vaccini anti Covid-19 ed eventi avversi

I dati VAERS rilasciati dal CDC hanno mostrato un totale di 358.379 segnalazioni di eventi avversi da tutte le fasce di età in seguito ai vaccini COVID, compresi 5.993 decessi e 29.871 lesioni gravi tra il 14 dicembre 2020 e l’11 giugno 2021.

Il numero di eventi avversi segnalati tra tutte le fasce d’età in seguito ai vaccini Covid ha superato i 350.000, secondo i dati rilasciati dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC). I dati provengono direttamente dai rapporti presentati al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS). VAERS è il principale sistema finanziato dal governo degli Stati Uniti per la segnalazione di reazioni avverse ai vaccini. I rapporti presentati al VAERS richiedono ulteriori indagini prima che una relazione causale possa essere confermata. Ogni venerdì, VAERS rende pubblici tutti i rapporti sulle lesioni da vaccino ricevuti a partire da una data specifica, di solito circa una settimana prima della data di rilascio. I dati rilasciati oggi mostrano che tra il 14 dicembre 2020 e l’11 giugno 2021, è stato segnalato al VAERS un totale di 358.379 eventi avversi, compresi 5.993 decessi – un aumento di 105 morti rispetto alla settimana precedente. Ci sono state inoltre 29.871 segnalazioni di lesioni gravi, 1.430 in più rispetto alla settimana scorsa. Dei 5.993 decessi segnalati a partire dall’11 giugno, il 23% si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione, il 16% entro 24 ore e il 38% in persone che si sono ammalate entro 48 ore dalla vaccinazione. Negli Stati Uniti, all’11 giugno sono state somministrate 306,5 milioni di dosi di vaccino Covid. Questo include 128 milioni di dosi del vaccino di Moderna, 167 milioni di dosi di Pfizer e 11 milioni di dosi del vaccino Covid di Johnson & Johnson (J&J). I dati dal 14 dicembre 2020 all’11 giugno 2021, per i ragazzi dai 12 ai 17 anni, mostrano: 6.332 eventi avversi totali, tra cui 271 classificati come gravi e sette decessi segnalati tra i ragazzi dai 12 ai 17 anni. I decessi più recenti segnalati includono un maschio di 15 anni (VAERS I.D. 1383620) che presumibilmente è morto un giorno dopo aver ricevuto la sua seconda dose Pfizer, un maschio di 15 anni (VAERS I.D. 1382906) che ha ricevuto Pfizer e un maschio di 16 anni (VAERS I.D. 1386841) che presumibilmente ha subito un’emorragia ed è morto quattro giorni dopo aver ricevuto un vaccino Pfizer, in attesa di autopsia. Altri decessi includono due 15enni (VAERS I.D. 1187918 e 1242573), un 16enne (VAERS I.D. 1225942) e un 17enne (VAERS I.D. 1199455). 974 segnalazioni di reazioni anafilattiche tra i 12-17enni, con il 98% dei casi attribuiti al vaccino Pfizer, l’1,4% al Moderna e lo 0,2% (o due casi) alla J&J. 109 segnalazioni di miocardite e pericardite (infiammazione del cuore) con 108 attribuite al vaccino Covid della Pfizer. 24 segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue, tutti attribuiti a Pfizer. I dati VAERS totali di questa settimana, dal 14 dicembre 2020 all’11 giugno 2021, per tutti i gruppi di età mostrano:
358.379 eventi avversi totali, tra cui 29.871 lesioni gravi e 5.993 decessi segnalati
il 21% dei decessi era legato a disturbi cardiaci
Il 51% dei deceduti erano uomini, il 45% erano donne e i restanti rapporti di morte non includevano il sesso del deceduto.
L’età media dei deceduti era di 74,4 anni.
All’11 giugno, 2.136 donne in gravidanza hanno segnalato eventi avversi legati ai vaccini COVID, comprese 707 segnalazioni di aborto spontaneo o parto prematuro. Dei 3.516 casi di paralisi di Bell riportati, il 54% è stato segnalato dopo le vaccinazioni Pfizer, il 42% dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna e 267 casi, o l’8%, di casi di paralisi di Bell sono stati segnalati abbinati al vaccinoon J&J. 332 segnalazioni di sindrome di Guillain-Barré, con il 45% dei casi attribuito a Pfizer, il 40% a Moderna e il 21% a J&J. 100.736 segnalazioni di reazioni anafilattiche, con il 42% dei casi attribuito al vaccino Pfizer, il 50% a Moderna e l’8% a J&J. 6.352 segnalazioni di disturbi della coagulazione del sangue. Di queste, 2.705 segnalazioni sono state attribuite a Pfizer, 2.197 a Moderna e 1.408 a J&J.

Torna su