Universo Salute. Dopo oltre due anni i lavoratori ancora senza contratto Aris Aiop

Nel perdurante silenzio della Regione e dell’Asp, i lavoratori di Universo Salute preannunciano un presidio sotto la Regione Basilicata a partire dalle 10 di martedì 28 marzo per denunciare la mancata applicazione del contratto Aris Aiop. Nulla si è mosso dopo oltre tre mesi dall’approvazione della delibera adottata dalla giunta regionale della Basilicata lo scorso dicembre che, dando seguito all’accordo del 22 luglio  2022 con le organizzazioni sindacali e Universo Salute, ha previsto il ritorno all’applicazione del contratto Aris Aiop per i dipendenti dell’ex Don Uva a fronte della copertura, garantita dalla Regione Basilicata, del 50% dei maggiori costi legati al rinnovo contrattuale. I lavoratori e le lavoratrici di Universo Salute riprendono la loro iniziativa di lotta, stanchi di una situazione paradossale in cui, a fronte della disponibilità di risorse finalizzate all’applicazione del giusto contratto, continuano a vedersi  il contratto Aiop Rsa,

Fp Cgil, Cisl Fp, Uil Fpl, Ugl e Fials chiedono di dare corso alla delibera trasferendo le risorse per l’applicazione del contratto Aris Aiop e di attivare immediatamente il confronto sull’adeguamento delle tariffe ferme al 2009, che penalizzano tutta la sanità privata, trovando anche una soluzione transitoria che consenta, nelle more della definizione delle nuove tariffe, lo sblocco di queste risorse. Serve un’assunzione di responsabilità da parte di tutti i soggetti coinvolti, da Universo Salute, alla Regione all’Asp.

radionoff
radionoff
Articoli: 9804