«i disagi ai lavoratori erano evitabili»