Spostato al 16 agosto il termine per pagare le bollette idriche

Acquedotto Lucano in questi giorni farà recapitare agli utenti serviti circa 195 mila bollette relative ai consumi medi annui fino a 100 mc (semestrali), con scadenza al 31 luglio 2021. A causa, tuttavia, di un riscontrato ritardo nel recapito delle fatture, le bollette potrebbero pervenire al domicilio degli utenti in prossimità della scadenza indicata nel documento stesso. Acquedotto Lucano scusandosi con gli utenti interessati del disguido, informa che le bollette recapitate con scadenza al 31 luglio 2021 potranno essere pagate entro il 16 agosto  senza l’applicazione di interessi per ritardato pagamento. “Il differimento del termine di scadenza delle prossime bollette dal 31 luglio 2021 al 16 agosto 2021 senza nessun aggravio di spesa per gli utenti, è un atto dovuto nei confronti dei cittadini che, per i motivi esposti, potrebbero vedersi recapitare la bolletta idrica in una data molto prossima alla scadenza– dichiara Alfonso Andretta, Amministratore Unico di Acquedotto Lucano Spa. Nell’ottica di collaborazione e miglioramento del rapporto con i nostri utenti, – prosegue Andretta, il gestore porrà in essere quanto necessario per accogliere le richieste di rateizzazione degli importi fatturati, fornendo supporto e assistenza in virtù delle esigenze di volta in volta rappresentate, sia attraverso il potenziamento del call center che attraverso il ricevimento degli utenti direttamente allo sportello”. Si ricorda che gli utenti potranno contattare per qualsivoglia necessità il numero verde 800 99 22 92 o recarsi agli sportelli commerciali dislocati sul territorio direttamente o su appuntamento accedendo all’App – appuntamenti, l’ applicazione attraverso cui prenotare un appuntamento senza dover attendere alcuna fila evitando anche assembramenti. Accedendo al sito di Acquedotto Lucano, inoltre, si può cogliere l’occasione anche per scegliere una bolletta più comoda e sostenibile attraverso la domiciliazione bancaria dei pagamenti senza alcun costo aggiuntivo e addebiti puntuali,  evitando di doversi recare presso istituti bancari o uffici postali per il pagamento della stessa. È inoltre possibile richiedere l’invio della bolletta direttamente via mail, ricevendola in modo istantaneo e completamente gratuito.

Torna su