Sorpresa! (Audio)

Domani è Pasqua. In queste giornate il pensiero vola verso la figura di Luisa Spagnoli. Una donna rivoluzionaria, innamorata della vita e del suo lavoro. Luisa aveva una grande creatività e un forte spirito imprenditoriale. È lei che inventa l’uovo di Pasqua e la sorpresa che tutti noi trasforma in bambini e muta l’idea di un cioccolatino, che doveva chiamarsi “cazzotto”, nel famoso bacio. Il suo essere imprenditrice, però, non l’ha mai allontanata dalle esigenze e dalle vite delle donne che lavorano nella sua impresa. Luisa Spagnoli è la pioniera degli asili aziendali: spazi in cui le piccole e i piccoli possono essere affidati alle educatrici ma restare vicino alle madri. Tutto questo oggi non esiste quasi più nel nostro paese, ma è di questi giorni una bella notizia: l’Università di Cagliari apre l’asilo nido per studentesse e dipendenti. La struttura potrà ospitare fino a 14 piccoli: 4 bambini dai 3 ai 12 mesi e 10 tra i 13 e i 36 mesi. Quello che molte narrazioni fanno apparire come di impossibile soluzione in realtà è lì, alla nostra portata, nell’attuazione di micro-politiche che guardino davvero ai territori in cui le persone vivono, lavorano, studiano. Un asilo in ogni università, in ogni azienda, in ogni quartiere. Queste sono le politiche che consentono alle donne di tutte le età di autodeterminarsi.

Luisa Spagnoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.