Serie A. Milan-Napoli: 1 a 2

Il Napoli è uscito da San Siro (contro il Milan) con una vittoria (2-1) e tre punti che lo mantengono in vetta alla classifica a braccetto dell’Atalanta. Il Milan ha segnato un gol, colpito due traverse, attaccato complessivamente di più, ma ha perso. Perché, come avevo anticipato, il suo avversario sta vivendo uno stato di grazia assoluto, è bravo e fortunato, è compatto e, soprattutto, ha le riserve che sono spesso meglio dei titolari. Così, a dispetto della prova insufficiente di Raspadori, l’inserimento di Simeone al suo posto, ha fruttato il gol-vittoria. Mentre Krunic, schierato a sorpresa da Stefano Pioli al posto dello squalificato Leao, non è stato degno sostituto del portoghese. E, dopo di lui, nemmeno Messias che, pure, al pari di Krunic, ha chiamato Meret a una parata decisiva. Leao, però, è un’altra cosa. Sventra la fascia con la sua falcata, è leggero come la brezza e flessibile come un giunco. Certo, a volte, è un po’ svagato, ma la sua assenza si è sentita pesantemente. Se a questo aggiungiamo che il Milan non aveva (e non avrà per lungo tempo) sia Rebic che Origi, il quadro alla vigilia di questa partita, era chiarissimo. Quando poi, all’intervallo, Pioli ha preferito togliere Kjaer e Calabria perché ammoniti (entrambi per interventi scorretti ai danni di Kvara), la panchina si è dimostrata ancora più avara: Dest, sostituto di Calabria, ha procurato il rigore per un fallo sul georgiano (intervento del Var), Kalulu (che aveva preso il posto di Kjaer) ha mandato sotto la traversa, ma non in rete, il tiro del possibilissimo 2-2. Anche al Napoli mancava Osimhen, ma non l’ha fatto rimpiangere. Segno inequivocabile che il Napoli non dipende dall’attaccante nigeriano, così come non dipende da Kvaratskhelia. Oggi la squadra è un orchestra polifonica cui sovrintende Spalletti e, in campo, possiede un centrocampo di qualità (Anguissa, Lobotka e Zielinski), mentre dietro la difesa non concede nulla (eroico, nella fattispecie, Mario Rui).

radionoff
radionoff
Articoli: 7500

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.