Rsa Stellantis: convocato per oggi l’Attivo unitario dello stabilimento

Riceviamo e pubblichiamo la nota di FIM, FIOM, UILM e FISMIC.

“In questi giorni stiamo assistendo ad azioni aziendali del tutto unilaterali, che non solo tradiscono lo spirito con cui si era conclusa la riunione a livello nazionale, tenutasi a Torino il 15 aprile scorso, che prevedeva la partecipazione ad un vero confronto sindacale attraverso riunioni specifiche all’interno degli stabilimenti, ma che determineranno un peggioramento delle condizioni lavorative e salariali dei lavoratori. La prima azione unilaterale a cui abbiamo assistito, e che come sindacato stigmatizziamo, è l’aver proceduto a mettere in cassa integrazione il turno di notte, colpendo così il salario dei lavoratori riducendolo ulteriormente ed in modo considerevole. Inoltre, l’azienda sta procedendo con l’incremento delle produzioni con contestuale riduzione della manodopera sulle linee, senza peraltro aver prima svolto un’adeguata analisi dell’organizzazione del lavoro.Noi pensiamo che se efficientamenti vadano fatti non possono spremere chi già dà tanto per la produttività, piuttosto si risparmi sugli sprechi riducendo le complessità. Chiediamo a Stellantis di non procedere con “l’efficientamento” annunciato, vista la mancanza di un assetto produttivo stabile, e riteniamo necessario il confronto sull’organizzazione del lavoro con il sindacato, poiché sulle linee i lavoratori stanno già dando il massimo e, come più volte ribadito, i recuperi non possono peggiorare le condizioni di lavoro, l’ergonomia e la sicurezza, sciogliendo dunque i nodi che nell’ultimo incontro nazionale di Torino abbiamo chiesto di affrontare. Pertanto, nella giornata di oggi, ingresso B alle ore 10, è convocato l’Attivo unitario di tutta la RSA di stabilimento, per deliberare le azioni sindacali necessarie nel caso in cui la Direzione aziendale insista con azioni unilaterali”.

Torna su