Protesi all’anca: arriva un nuovo intervento chirurgico

Nuovi orizzonti nella scienza ortopedica con la protesi d’anca per via mediale. Questo nuovo accesso chirurgico, rappresenta una vera novità nella chirurgia protesi d’anca. Difatti mai prima d’ora si era utilizzata la regione inguinale mediale per l’impianto di una protesi d’anca. Questa nuova via chirurgica lascia intatti muscoli nervi e vasi sanguigni e quindi offre al paziente diversi vantaggi, tra cui: una ridotta ospedalizzzazione, un brevissimo periodo di riabilitazione. Infatti il paziente dopo poche ore dall’intervento chirurgico è in grado di deambulare autonomamente con l’ausilio di bastoni canadesi che userà solo per pochi giorni. In breve tempo il paziente è in grado di tornare alle sue normali attività, comprese quelle lavorative abbassando notevolmente gli alti costi sociali tipici di un intrevento di protesi di anca. Altro importartissimo vantaggio è il basso impatto economico che tale intervento ha sulle strutture sanitarie, per la ridotta ospedalizzazione e anche sull’industria protesica poiché non necessita di letti operatori specifici ne di strumentari chirurgici dedicati ome accade invece per altri accessi chirurgici.Altra caratteristica importante di questo intervento, soprattutto per il sesso femminile, è che si tratta di un intervento che rispetta l’estetica, in quanto la cicatrice chirurgica è invisibile perché nascosta nella piega inguinale. Il dottor Luca Lucente, negli ultimi anni, ha apportato diverse modifiche alla via originaria ideata dal Prof. Wolfram Thomas agli inizi degli anni 2000 e di cui ne era stretto collaboratore, al fine di migliorare e rendere più semplice l’utilizzo di questa via per l’impianto di una protesi di anca. Tale tecnica è stata utilizzata, a partire dal 2014, su più di 150 pazienti con risultati clinici e funzionali sorprendenti. Il dottor Lucente ha presentato con notevole successo questa nuova via chirurgica, da lui opportunemente modificata, in numerosi congressi scientifici nazionali e internazionali. Questa originale tecnica chirurgica è stata, inoltre, ampiamente pubblicata, dal dottor Lucente, su riviste nazionali e internazionali.

Torna su

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi