Potenza. Sosta gratuita nelle strisce blu per i veicoli elettrici, ibridi e a emissioni zero

Il Comune di Potenza ha disposto un avviso pubblico per il rilascio di contrassegni che consentano la sosta gratuita all’interno delle strisce blu, per i veicoli elettrici, ibridi con emissioni di anidride carbonica fino a 60 g/km, e per quelli a emissioni zero. “Prosegue – ha spiegato il sindaco Mario Guarente – quel percorso che individua un futuro sempre più green per la nostra città, nel quale i veicoli, privati e pubblici, possano risultare sempre meno inquinanti, sempre più in linea con le direttive nazionali ed europee in materia di salvaguardia ambientale, sempre meglio rispondenti alle esigenze di una comunità che vuole vivere secondo principi di ecosostenibilità, nella mobilità e in ogni altro settore. Ringrazio quanti hanno reso possibile l’adozione di questo provvedimento e gli uffici che hanno lavorato epr la sua realizzazione”. Dal giorno 1° aprile 2021 sarà possibile, per i residenti nel Comune di Potenza, presentare istanza per il rilascio del contrassegno di esenzione per la sosta negli stalli a pagamento presenti in tutte le zone sottoposte a tariffa, senza alcuna limitazione oraria e senza diritto di riserva di posto. Il  contrassegno ha validità quinquennale, con decorrenza dalla data di rilascio dello stesso, al costo di 5 euro, quale rimborso spese di produzione e istruttoria, ed è rinnovabile al medesimo costo per ulteriore analogo periodo. Il contrassegno consentirà la sosta gratuita, senza limitazione oraria, in tutte le zone tariffate del Comune di Potenza (Zone I-Ia, II, II, IV, V), indipendentemente dall’indirizzo di residenza o di domiciliazione del titolare dello stesso. Hanno diritto a richiedere il contrassegno di esenzione per la sosta negli stalli a pagamento i residenti nel Comune di Potenza: a)proprietari, possessori in locazione finanziaria (leasing) o titolari di contratto di noleggio con durata superiore a 12 mesi di veicoli ad alimentazione elettrica, ad alimentazione mista termica-elettrica (ibridi) con emissioni dianidride carbonica (CO2) fino a 60 g/km, ad emissione zero (ZEV) idrogeno (sono esclusi i veicoli a benzina, diesel, a gas di petrolio liquefatti – GPL, a gas naturale compresso – GNC), omologati come “autovettura” ovvero “autoveicolo per uso promiscuo” di cui al comma 1, lettere a) e c) dell’art. 54 del Codice della Strada (gli usufruttuari o comodatari devono dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi del DPR 445/2000, l’uso esclusivo del mezzo qualora intestato a un membro del nucleo familiare di appartenenza); b) titolari, soci, amministratori, legali rappresentanti o dipendenti di aziende proprietarie di veicoli ad alimentazione elettrica, ad alimentazione mista termica-elettrica (ibridi) con emissioni dianidride carbonica (CO2) fino a 60 g/km, ad emissione zero (ZEV) idrogeno (sono esclusi i veicoli a benzina, diesel, a gas di petrolio liquefatti – GPL, a gas naturale compresso – GNC), affidati agli stessi in uso esclusivo (la relativa richiesta di rilascio di permesso deve essere corredata da idonea documentazione comprovante detti titoli e qualità); c)veicoli ad alimentazione elettrica, ad alimentazione mista termica-elettrica (ibridi) con emissioni dianidride carbonica (CO2) fino a 60 g/km, ad emissione zero (ZEV) idrogeno (sono esclusi i veicoli a benzina, diesel, a gas di petrolio liquefatti – GPL, a gas naturale compresso – GNC). Per il rilascio del Contrassegno di esenzione per la sosta negli stalli a pagamento dovrà essere formulata apposita domanda compilando il modello predisposto dall’Ente, ai sensi e per gli effetti delle leggi vigenti in materia di autocertificazione. Sarà possibile ritirare la modulistica presso il Mobility Center in via N. Sauro, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico in Piazza Matteotti o scaricandola dal sito dell’Ente www.comune.potenza.it. La domanda deve essere corredata della seguente documentazione: marca da bollo di 16 euro; copia di versamento su conto corrente postale n. 1036780581 intestato a ACTA S.p.A. o tramite bonificobancario – IBAN IT60X0542404297000000001021 – di 5 euro, indicando nella casuale del pagamento “contrassegno di esenzione per la sosta negli stalli a pagamento”; copia documento di identità del richiedente in corso di validità; copia della carta di circolazione del veicolo per il quale si richiede il contrassegno; copia della carta di circolazione con annotazione se il veicolo è utilizzato abitualmente da soggetto diverso dall’intestatario (art. 94 comma 4-bis del Codice della strada); copia del contratto, per i soggetti intestatari di contratto (registrato) di comodato o di leasing o di noleggio con durata superiore a 12 mesi del veicolo; dichiarazione del legale rappresentante della società che ha affidato in uso esclusivo e privato il veicolo al richiedente, in qualità di socio, amministratore, dipendente dell’azienda (con allegata copia del documento di affidamento registrato). Al termine del periodo di validità quinquennale, ai fini del rinnovo, dovrà essere presentata apposita istanza corredata da una dichiarazione sostitutiva, ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, tesa a comprovare la persistenza delle suddette condizioni per il rilascio del contrassegno. Nel caso di intervenuta variazione delle condizioni sottese al rilascio, l’istanza di rinnovo dovrà essere corredata dalla documentazione comprovante il possesso dei requisiti previsti. Il contrassegno dovrà essere utilizzato in maniera corretta dal titolare e non potrà in nessun caso essere duplicato da parte del titolare stesso, ogni utilizzo improprio verrà perseguito con sanzione amministrativa a norma di legge; il contrassegno è valido unicamente nelle aree di sosta a pagamento cittadine e dovrà essere diligentemente esposto, in maniera visibile, nella parte anteriore dell’abitacolo del veicolo e sempre in originale. La validità del contrassegno decade al venir meno delle condizioni necessarie che ne hanno consentito il rilascio, di cui il titolare è tenuto a darne pronta comunicazione all’Ente. In caso di smarrimento, furto, ovvero danneggiamento che ne alteri la leggibilità o le caratteristiche, il contrassegno potrà essere sostituito dall’Ente alle medesime condizioni previste per il rilascio, previa comunicazione e restituzione del titolo in caso di danneggiamento. Le istanze possono essere consegnate presso gli uffici di protocollo dell’Ente negli orari prestabiliti o inviate via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.potenza.it . Il ritiro del contrassegno avverrà presso l’Ufficio Mobilità sito nel Mobility Center in via Nazario Sauro.

Torna su