Pisticci (MT). Un’odissea per 12 famiglie

L’odissea delle dodici famiglie pisticcesi dell’immobile Ater di via Camerino 17, è tutt’altro che conclusa. Nonostante la riconsegna degli alloggi ai concessionari nell’aprile 2019, dopo sette lunghi anni dall’ordinanza sindacale di sgombero del 2012, dovuta alle criticità strutturali dell’immobile, oggetto di lavori di messa in sicurezza. Per far fronte alle esigenze alloggiative delle 12 famiglie costrette ad abbandonare le proprie abitazioni, la Regione Basilicata stanziò nel 2013 un contributo di euro 150.000 che avrebbero dovuto coprire le spese di affitto delle famiglie, fino alla riconsegna dell’immobile di via Camerino. Il protrarsi dei lavori condotti dall’ATER sull’edificio di via Camerino, per sette lunghissimi anni costellati di continui stop and go del cantiere, ha comportato che queste somme, seppur consistenti, sono bastate a coprire i canoni di fitto delle abitazioni private soltanto fino a giugno 2017, lasciando scoperte le spese di locazione che vanno da giugno 2017 ad aprile 2019, data in cui le famiglie sono potute finalmente ritornare nelle proprie case. Chi pagherà queste somme? Di certo non i cittadini, già costretti ad abbandonare le loro case, spesso senza riuscire neppure a spostare tutte le proprie cose, a causa della situazione di pericolo in cui versava l’edificio. E neppure il Comune, che non ha alcuna responsabilità in merito a questa vicenda e che, in questi anni, ha sollecitato innumerevoli volte Regione e Ater a trovare una soluzione, senza mai ottenere risposta. Le somme necessarie a coprire i canoni di affitto mancanti ammontano in totale a 57.400 euro, una somma che, su un bilancio regionale, non è particolarmente ingombrante. «A fronte del silenzio ostinato della Regione alle innumerevoli richieste dell’Amministrazione comunale di Pisticci – scritto in una nota -, volte a chiedere lo stanziamento di queste somme, abbiamo posto questa tematica al consigliere regionale del M5S Gianni Perrino, che ha inoltrato, in data 9.03.2021, un’interrogazione al Presidente della Giunta Regionale e all’Assessore al ramo, volta a conoscere “quali azioni si intendono mettere in campo per garantire il pagamento dei canoni di locazione non corrisposti in seguito ai ritardi nella consegna delle abitazioni alle dodici famiglie locatarie dagli alloggi dell’immobile Ater, sito in via Camerino 17 a Marconia di Pisticci (MT). Ringraziamo il Consigliere Gianni Perrino per aver posto attenzione a questa tematica così delicata, e auspichiamo che la Regione, nel redigendo bilancio, preveda le somme necessarie a porre fine all’odissea di questi cittadini, stupendoci, per una volta, positivamente, mostrando quell’attenzione alle istanze provenienti dai Comuni, fino ad oggi sempre ignorate”.

Torna su