«Non c’è più tempo, urge convocazione con i vertici di Stellantis»

Riceviamo e pubblichiamo nota di Fim, Uilm, Fisnic e Uglm.

“Si sono svolte nella giornata di martedì 23 le assemblee nello stabilimento Stellantis di Melfi per illustrare ai lavoratori lo stato delle azioni messe in campo dalle Organizzazioni firmatarie del CCSL sulla difficile situazione dello stabilimento di Melfi. Assemblee molto partecipate che hanno messo al centro una discussione su queste settimane di mancato confronto con l’azienda e sulle scelte unilaterali e le voci incontrollate all’interno del sito di Melfi. Come Organizzazioni Sindacali abbiamo con forza illustrato le procedure messe in atto fino ad oggi per far convocare un tavolo vero con i vertici di Stellantis al fine di fare chiarezza e ribadire con forza che a Melfi non si accetteranno ridimensionamenti sia dello Stabilimento sia del suo Indotto. In queste settimane si stanno intensificando a partire da Melfi ma anche a livello nazionale le pressioni affinché si arrivi a chiarire quali siano le strategie del gruppo Stellantis in Italia. Noi come Organizzazioni Sindacali Territoriali, insieme ai lavoratori, vogliamo ancora una volta ribadire con forza che Melfi è e deve continuare ad essere lo stabilimento di punta anche del nuovo gruppo. Nelle prossime ore ci aspettiamo in una convocazione con i vertici ma se cosi non fosse saremo pronti a conquistarcela con azioni forti”.

Torna su