M5s: «L’entusiasmo allo stato gassoso del Presidente Bardi»

“La novità sostanziale sta in quella che è stata definita “la molecola di gas gratis per i lucani”: per i prossimi 10 anni i lucani beneficerebbero di un azzeramento della componente relativa alla spesa per il gas presente nella bolletta. Gli oneri di sistema, le spese di trasporto e le altre partite rimarranno invariate”. È quanto sostengono i consiglieri regionali dell’M5s Basilicata Gianni Perrino, Carmela Carlucci e Gianni Leggieri che aggiungono: “Abbiamo usato il congiuntivo perché lo stesso Bardi non è stato chiarissimo su come verrà attuato questo sconto, visto e considerato che si dovrebbe tenere conto di quelli che sono i consumi medi di ogni famiglia. Non vogliamo essere portatori di cattivi presagi, ma con i vari tecnicismi e le solite lungaggini burocratiche, a nostro avviso questo accordo non avrà immediatamente la strada spianata nella sua applicazione. Quindi suggeriamo cautela a coloro che già stanno imbastendo propaganda su questo accordo. Come M5S non ci facciamo illusioni sull’efficacia di questi accordi perché abbiamo tutti sotto gli occhi i ‘benefici’ che oltre venti anni di estrazioni hanno portato all’intero territorio regionale. Ci auguriamo seriamente che si persegua una seria strategia di sviluppo e connessione delle fonti di energia rinnovabile. A nostro avviso, comunità energetiche e reddito energetico sono le strade più sostenibili e più efficaci per affrontare la cosiddetta transizione energetica. Se Bardi e la sua maggioranza pensano di risolvere il problema dello spopolamento di questa regione con un misero sconto in bolletta, farebbero meglio a cambiare strategia: aggrapparsi caparbiamente alla dipendenza dalle fonti fossili non è certo una strategia vincente, come ampiamente dimostrato dalle turbolenze geopolitiche di questi ultimi, sventurati, tempi”.

Immagine predefinita
radionoff
Articoli: 7319