Lo sport solidale: Potenza Calcio in aiuto dell’Ucraina

Troppo spesso è opinione diffusa, a torto o a ragione, che lo sport sia soltanto un’occasione di svago, un “panem et circenses” che, la politica e la società mettono a disposizione della popolazione per “distrarla” dai problemi reali di una nazione. Lo sport viene considerato un “extra”, un “plus” in alcuni casi non necessario e sacrificabile. In realtà, lo sport ha molteplici funzioni tra cui quella dell’aggregazione e della solidarietà. Una città, una comunità, si identifica nei valori e nei simboli che le rispettive squadre cittadine rappresentano. La città di Potenza ed i potentini, da sempre sono vicini ed attenti a tematiche di solidarietà nei confronti di popolazioni colpite da guerre, catastrofi e calamità naturali. Potenza conosce il significato della parola “aiuto” poiché, a seguito del terremoto che la colpì nel 1980, ricevette numerose attestazioni di solidarietà e di vicinanza da tutta Italia e non solo. Solidarietà che è prontamente arrivata dal Potenza Calcio, prima squadra cittadina, dopo le drammatiche notizie della guerra scoppiata in Ucraina. Come si legge dal sito ufficiale della società rossoblu: “Il Potenza Calcio, dopo aver devoluto l’intero incasso della partita “Potenza – Paganese” per l’acquisto di beni di prima necessità per le popolazioni ucraine colpite dalla guerra, lancia un’iniziativa solidale rivolta a tutti i cittadini potentini e lucani.” Da oggi, martedì 1 marzo, e fino a sabato 5 marzo, sarà possibile contribuire all’iniziativa donando e portando, presso lo stadio “Alfredo Viviani” del capoluogo lucano, derrate alimentari, medicinali ed indumenti. Servirebbero anche dei lettini da bambini che saranno consegnati ad un’Associazione italiana che accoglierà famiglie e bambini provenienti dai territori colpiti dalla guerra. Nel comunicato viene detto che: “I prodotti raccolti saranno trasportati e consegnati direttamente dal presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, dal vicepresidente, Michele Falasca, dal Responsabile Comunicazione, Francesco Cutro, e dal presidente e dal socio dell’Associazione “Potenza 1919”, Franco Pace e Vito Sciota, presso un centro rifugiati a Botosani (Romania), al confine con l’Ucraina. La partenza da Potenza (stadio Viviani) sarà fissata presumibilmente lunedì 7 marzo 2022”.

Di seguito il calendario (con date ed orari) e l’elenco dei beni per la raccolta:

CALENDARIO RACCOLTA PRESSO LO STADIO “VIVIANI”:

  (La zona raccolta sarà ubicata nei pressi del botteghino all’interno dello stadio, alle spalle dell’ingresso Curva)

  • Martedì 1 Marzo dalle ore 11:00 alle ore 12:00;
  • Mercoledì 2 Marzo dalle ore 11:00 alle ore 12:00;
  • Giovedì 3 Marzo – dalle ore 15:30 alle ore 16:30;
  • Venerdì 4 Marzo – dalle ore 10:30 alle ore 11:30;
  • Sabato 5 Marzo – dalle ore 10:00 alle ore 12:00.

ELENCO BENI RACCOLTA:

ABBIGLIAMENTO: Occorre abbigliamento per adulti e bambini (possibilmente invernale) in condizioni buone e ben custodito in buste di cellophane con indicazioni della taglia;

ALIMENTI: pasta, olio di oliva, olio di girasole, riso, caffè, thè, fette biscottate, nutella, merendine, tonno, barattoli di conserve, formaggi sottovuoto, carne in scatola;

MEDICINALI: oki task, tachipirina, aspirina, ibuprofene, bende, siringhe, siringhe per coagulazione del sangue, bende elastiche, antidolorifici, antinfiammatori, insulina (lunga durata), vitamine, metformina;

VARIE: colori e album da disegno per bambini, pannolini, prodotti per l’igiene personale, teli antigelo.

Per ulteriori informazioni è possibile inviare una mail all’indirizzo: stampapotenzacalcio@gmail.com

Default image
Nicola Cirigliano
Articles: 93