Lavoro irregolare. Al via in Basilicata il progetto nazionale Diagrammi della Flai Cgil

Riceviamo e pubblichiamo.

Domani martedì 15 febbraio, a partire dalle 9:30, su piattaforma Teams, si terrà il seminario di lancio regionale del progetto Di.Agr.A.M.M.I. di Legalità al Sud (Diritti in Agricoltura attraverso Approcci Multistakeholder e Multidisciplinari per l’Integrazione e il Lavoro giusto), organizzato da Flai Cgil e Consorzio Nova.

Il progetto è approvato dal ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche d’Integrazione all’interno dell’Avviso 1/2019, per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – OS2 Integrazione/Migrazione legale –ON2 Integrazione – e sul Fondo Sociale Europeo, Programma Operativo Nazionale “Inclusione” 2014-2020 Asse 3 – Priorità di Investimento 9i – Obiettivo Specifico 9.2.3 Sotto Azione III – Prevenzione e contrasto del lavoro irregolare e dello sfruttamento nel settore agricolo.

Il progetto prevede in Basilicata la realizzazione di interventi di integrazione socio-lavorativa finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello sfruttamento lavorativo e del caporalato in agricoltura e rappresenta una proposta di dignità e di qualità realizzata mediante il protagonismo dei soggetti istituzionali, delle parti sociali ed economiche e del Terzo settore, con interventi che spazieranno dalla ricerca sul fenomeno del caporalato e dello sfruttamento alla formazione di reti interistituzionali; dall’outreach alla presa in carico; dai Piani di azione locali ai Piani di autonomia dei migranti; dall’inclusione socio-lavorativa al coinvolgimento delle imprese agricole di qualità; dagli interventi sull’abitare a quelli sul trasporto dei migranti sfruttati in agricoltura. Un progetto dal grande valore sociale, un’opportunità per rafforzare la lotta e il contrasto allo sfruttamento e al caporalato nel settore primario.

Apriranno i lavori Vincenzo Esposito, segretario generale Flai Cgil Basilicata e Giovanni Ferrarese, coordinatore Ats Cestrim Onlus. Dopo l’introduzione di Alessandra De Ioannon, coordinatrice nazionale Diagrammi Sud – Flai Cgil, interverranno il prefetto di Potenza Michele Campanaro; Giovanni Casaletto, referente Consorzio Nova a livello regionale; Angelo Summa, segretario generale Cgil Basilicata; Daniele Caucci, responsabile programmi Terra!; Donato Laraia, referente Agci Basilicata; Michele Lorusso, direttore Ispettorato del lavoro Potenza e Matera; Roberto Bafundi, direttore Inps Basilicata; Maria Rosaria Sabia, dirigente agenzia regionale Arlab. Concluderà i lavori Jean Renè Bilongo, capo dipartimento Politiche migratorie Flai Cgil nazionale.

Di seguito il link per registrarsi e seguire i lavori:https://teams.microsoft.com/registration/NSK00aw27EW__AWmwxbYXQ,pU4J4feUNkqiImZr-5ZdVA,Wv2DJRxg802sHL5CW79MKg,qsLO-PUi9EquPJhAUwldhQ,oie-oK8GVUy3YvzaOiF_0A,j5N4UgN2OE-W1ADYSrVrYg?mode=read&tenantId=d1b42235-36ac-45ec-bffc-05a6c316d85d

Default image
radionoff
Articles: 7001