La Juve vince la Coppa Italia. Atalanta battutta per 2 a 1

I bianconeri si aggiudicano la finale di Reggio Emilia al “Mapei Stadium” con i gol di Kulusevski (31′) e Chiesa (41′). Malinovskyi (41′) firma il provvisorio pareggio bergamasco nel match che regala la 14esima Coppa Italia alla formazione torinese. All’inizio l’Atalanta parte velocissima e dopo 2 minuti va vicinissima al gol con Palomino, che calcia su Buffon da pochi passi. La Juve soffre. Pessina dialoga con Zapata e viene fermato in area di rigore da Rabiot in maniera robusta, per l’arbitro Massa non è rigore. DeLigt al 18′ rischia un retropassaggio che diventa una chance per Zapata, deve rimediare Buffon. Al 25′ è Freuler a cercare la porta, senza precisione, da posizione defilata. La Juve si difende, ma alla prima occasione colpisce. Cuadrado recupera palla nel contrasto con Gosens, il pallone arriva a Kulusevski: sinistro dal vertice dell’area, Gollini può solo guardare e 1 a 0. L’Atalanta incassa il colpo ma riparte con il solito ritmo veloce. Al 41′ quando Rabiot, assediato, perde palla in uscita dalla trequarti l’Atalanta innesca Malinovskyi che dal limite dell’area porta i bergamaschi al pareggio. Con la ripresa cambia il copione come cambia il registro di gioco della Juventus. L’atteggiamento aggressivo dei bianconeri produce due colossali occasioni tra il 56′ e il 60′. Kulusevski si vede negare la doppietta da Gollini, Chiesa invece stampa sul palo un assist delizioso di Ronaldo. L’esterno non sbaglia però al 72′, quando corona una splendida combinazione con Kulusevski: scambio, difesa bucata, palla in rete per il 2 a 1.

Torna su