Fials: «Perplessità sulla graduazione degli incarichi al Crob di Rionero»

La Fials, esprime perplessità sulle decisioni e sui criteri adottati dalla Direzione Strategica del CROB  relative alla graduazione degli incarichi di funzione delibera n.111 del 24 febbraio 2022 e chiede, un confronto per rimodulare  i criteri adottati che, da quanto emerge penalizzano molti reparti di degenza. Inoltre, sollecita in tempi brevi l’istituzione di un incarico di funzione per l’Hospice e l’assunzione di un Dirigente Infermieristico. “Gli incarichi di funzione rappresentano un importante strumento contrattuale per valorizzare le risorse umane, in virtù della loro flessibile e autonoma collaborazione all’attuazione degli obiettivi e dei modelli organizzativi aziendali. Le perplessità – spiega il segretario provinciale Giuseppe Costanzo – riguardano l’applicazione dall’articolo 18 del CCNL. Il contratto individua tra i parametri di graduazione, la dimensione organizzativa, il livello di responsabilità, il tipo di specializzazione, la complessità delle competenze. La Fials – ricorda il segretario  provinciale – ha sempre evidenziato che in un Istituto di Cura a Carattere Scientifico Oncologico, gli incarichi di funzione organizzativa in Oncologia Medica, in Ematologia, in Chirurgia Oncologica e anche in Anatomia Patologica/Laboratorio Analisi rivestono  un notevole peso proprio per l’elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa che li caratterizzano, per la complessità e implementazione delle competenze e per la rilevanza strategica dell’incarico in rapporto agli obiettivi aziendali. L’incarico di Funzione della Dialisi sembra non aver avuto una appropriata valutazione. È, altresì, evidente la netta differenza di graduazione della radiologia rispetto alla medicina nucleare e alla radioterapia. Tutto questo avvilisce gli operatori sanitari che giornalmente  garantiscono l’assistenza ai degenti. Non si comprende, inoltre, come sia possibile che alcuni incarichi di gestione contestuale di due Unità Operative, con la loro separazione, abbiano visto duplicare il valore economico. Alla luce di queste incongruenze – precisa Costanzo – sorge il dubbio che sia stata sbagliata la graduazione attuale o precedente degli incarichi. A parere della Fials, pertanto, non si giustifica la notevole differenza economica attribuita agli incarichi di funzione. Ancora una volta si deve constatare che nel CROB non si possono e non si vogliono apportare cambiamenti, tenendo presente gli obiettivi e le priorità aziendali. Inoltre – conclude la nota della segreteria provinciale – la Fials ribadisce la priorità  di un Dirigente Infermieristico a cui attribuire la diretta responsabilità e gestione delle attività infermieristiche dell’Istituto e un incarico di funzione per l’Hospice. Un’Unità Operativa così importante deve avere in presenza un coordinatore del personale per curare il processo assistenziale; La FIALS è disponibile ad un confronto costruttivo per la tutela dei diritti dei lavoratori”.

Default image
radionoff
Articles: 7001