Elezioni Rsu. Per la Uil un risultato straordinario

Per le elezioni delle Rsu la Uil Basilicata e le Categorie (Uilpa, Uil Fp, Uil Scuola-Rua) intendono, innanzitutto, valorizzare la grande partecipazione al voto dei lavoratori che supera quelle precedenti e non hanno alcun interesse a sostenere la “corsa al primato”. Secondo la Uil: “È indiscutibile comunque la competizione avvenuta tenuto conto che i lavoratori si sono espressi liberamente per i propri rappresentanti e le sigle sindacali. In questo la Uil complessivamente ha raggiunto un risultato straordinario in tutti i comparti interessati alle elezioni, affermandosi come primo sindacato in assoluto nei comparti sanità, enti locali, e registrando una enorme crescita in voti ed in percentuale nella Pubblica amministrazione, nell’istruzione e nella ricerca. Diventa opportuno introdurre per la corretta lettura dei dati un metodo che è quello della raccolta e analisi dei risultati suddivisi per comparto”.

Enti locali e sanità

Nelle province di Potenza e Matera la Uil conquista complessivamente il 34.2%, davanti a FpCgil che ottiene il 22,2% e la Cisl Fp che consegue il 21.7%. In Provincia di Potenza, sommando autonomie locali e sanità si afferma con ben il 36.4%, con un’ulteriore crescita del 3% rispetto alla precedente elezione. La Uil Fpl è avanti in 67 su 135 enti in cui si è votato e negli Enti più grandi: A.O. San Carlo con quasi il 40%, Asp Potenza 37% e alla Provincia di Potenza con 63%. Anche alla Regione la Uil è cresciuta del 3%.

Nel comparto Università la Uil Scuola-Rua si attesta con una percentuale di circa il 28% e due seggi.

Nella scuola (dove i risultati non sono ancora definitivi) su oltre 50 istituti con schede scrutinate la Uil ottiene complessivamente oltre 1200 voti con un incremento di circa il 30% rispetto alle precedenti elezioni, attestandosi come sindacato di riferimento (anche rispetto a quelli autonomi) in numerosi istituti.

Il commento del segretario regionale di Basilicata Vincenzo Tortorelli

“Ringrazio il gruppo dirigente della Uil Fpl, Uil Scuola-Rua, i candidati e le candidate, per il grande impegno profuso in questa fase di intenso confronto con i lavoratori e per aver svolto in questi anni una funzione importante nella difesa dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, nella fase storica più difficile vissuta quotidianamente nei settori che oggi rappresentiamo. La grande partecipazione a queste RSU è un dato ancora più rilevante considerate le difficoltà determinate dalla pandemia, tutt’ora in corso. Il sindacato confederale, complessivamente, ne esce rafforzato rispetto al sindacato autonomo, determinando l’apertura di una fase nuova. Adesso ci vuole un confronto che passi necessariamente attraverso il riconoscimento della rappresentanza dei lavoratori e che punti ad un rafforzamento dei diritti e al rinnovamento della P.A. lucana attraverso concorsi, assunzioni e stabilizzazioni, innovazione. Il risultato raggiunto rappresenta anche lo stato di ottima salute di cui gode l’intera UIL di Basilicata, collocandola al vertice dell’organizzazione sindacale nazionale. E’ questo un’ ulteriore motivazione che ci proietta verso il secondo congresso regionale di fine giugno e ci carica di nuove responsabilità. Per la Uil lucana dopo il grande successo delle Rsu alla Stellantis di Melfi , i consensi venuti dai lavoratori dei comparti PA, Enti Locali, sanità scuola e Unibas rafforzano la strategia di confederalità che è l’elemento fondamentale di rappresentanza dei lavoratori di ogni settore”.

Default image
radionoff
Articles: 7001