Covid-19 in Basilicata. Tampone molecolare per tutto il personale dell’Arpab

A titolo precauzionale, la direzione generale Arpab ha sottoposto a tampone molecolare tutto il personale dell’Agenzia, lo screening ha dato risultato negativo per tutti i dipendenti che si sono sottoposti a tampone. «Il mio ringraziamento a tutto il personale che si è volontariamente sottoposto al tampone (è il secondo screening di massa che viene organizzato da quando ho assunto la direzione dell’Ente) e alla Asp che ha dato la sua disponibilità ad effettuare i tamponi. Ho chiesto – evidenzia il direttore generale dell’Arpab Antonio Tisci -, inoltre, alle aziende sanitarie di inserire i lavoratori Arpab tra quelli cui fare prioritariamente il vaccino in considerazione del carattere indispensabile delle attività svolte dall’agenzia che, tra l’altro, prevedono contatto quotidiano con il pubblico e attività ispettiva in esterno. Insieme al Piano per il lavoro flessibile, la distribuzione del lavoro nei laboratori in sei giorni con cinque rientri pomeridiani (e non più due) e alla tutela dei lavoratori fragili, alla continua disinfettazione dei locali, rientra nelle misure che la Direzione Generale di Arpab ha messo in campo per consentire lo svolgimento regolare delle attività in piena sicurezza, riducendo al minimo i rallentamenti. La sfida che ogni ufficio pubblico o privato deve combattere e vincere oggi è quella di consentire il corretto svolgimento delle attività in piena sicurezza senza fermare il lavoro. Arpab non si è mai fermata per l’emergenza Covid. Partecipazione, efficienza e legalità. L’unica cultura che conosco è quella delle idee che diventano azioni».

Torna su