Storia

“Industrial Workers of the World”

La Industrial Workers of the World (IWW) è stata una storica associazione militante “radicale” del movimento operaio statunitense, nata a Chicago nel 1902. I suoi iscritti si definivano wobblies inteso sia nel senso di “itineranti” (coloro che attraversavano l’America per diffondere la cultura della lotta operaia e del sindacato), sia nel senso di “precari”. L’IWW si batteva per il …

“Industrial Workers of the World” Leggi tutto »

1857. Rosa Ferretti, spigolatrice e martire

Radionoff oggi vuole ricordare l’anniversario dell’omicidio di Rosa Ferretti di Sapri avvenuto il 27 giugno del 1857 ad opera della banda comandata da Carlo Pisacane. Questo eroe risorgimentale tentò un’ardua impresa rivoluzionaria per “liberare il Sud” dal governo borbonico e consegnare una repubblica partenopea al regno sabaudo. Il Pisacane tentò un’eroica azione militare, sì proprio …

1857. Rosa Ferretti, spigolatrice e martire Leggi tutto »

Che Guevara, quando un rivoluzionario diventa ispirazione

Il 14 giugno di 93 anni fa nasceva Ernesto Che Guevara, simbolo della lotta per l’emancipazione, rispettato e amato in tutto il mondo. L’esempio e gli insegnamenti del Che resistono, cosa che l’imperialismo non aveva previsto quando ne ha ordinato la morte. Se prima lo temevano, ora lo temono di più. La crescita dell’eroe e l’ammirazione …

Che Guevara, quando un rivoluzionario diventa ispirazione Leggi tutto »

Espaňa invertebrata

Quest’anno ricorre il centenario della pubblicazione di Spagna invertebrata di José Ortega Y Gasset, brillante saggio che ha esercitato una enorme influenza sulla storiografia spagnola e costituisce un punto di partenza di ulteriori polemiche intorno al singolare destino della nazione spagnola. Non è ozioso ripensarne i tratti salienti. Nel 1920 Ortega iniziò a pubblicare una …

Espaňa invertebrata Leggi tutto »

Cuoco e la rivoluzione partenopea del 1799

Vincenzo Cuoco nacque a Civitacampomarano (Campobasso) nel 1770; la sua famiglia, di estrazione borghese, lo avviò agli studi di giurisprudenza che non completò mai, sentendosi invece più incline alla filosofia e alla letteratura che coltivò assiduamente. Tra i suoi interessi ebbero un ruolo particolare lo studio della storia e della cultura delle antiche popolazioni italiche; …

Cuoco e la rivoluzione partenopea del 1799 Leggi tutto »

Torna su