Basilicata. Rossi, neo commissaria regionale di “Cambiamo”

Riceviamo e pubblichiamo.

Il capogruppo di idea Cambiamo al comune di Potenza Antonio Di Giuseppe insieme ai consiglieri Michele Beneventi, Enzo Stella Brienza e agli assessori Vittoria Rotunno e Giuseppe Pernice, ringraziano la senatrice Rossi, neo commissaria regionale di Cambiamo, per aver deciso di partire dalla città di Potenza per la sua due giorni di appuntamenti in regione. Una scelta questa che denota quanto la Basilicata sia importante per il presidente del nostro partito, Giovanni Toti. L’arrivo della commissaria in regione infatti non è stato casuale, continua il capogruppo, ma è stato scandito da un programma pomeridiano molto fitto che, si è aperto con un incontro con i simpatizzanti e gli iscritti del partito, proseguito con una riunione con gli amministratori della città capoluogo per avere un quadro sulla situazione politico-amministrativa non solo di Potenza ma dell’intera regione, e conclusosi con i saluti al sindaco. Durante il dibattito politico svoltosi principalmente nel corso della mattinata al quale hanno preso parte anche i vertici del partito della provincia di Matera, Nicola Benedetto e Franco Pantone sono stati affrontati diversi temi, in particolar modo quello delle amministrative di ottobre in regione. Sulla questione il partito ha deciso che presenterà propri candidati alla carica di sindaco e a quella di consigliere con un programma politico ben chiaro e definito per la Basilicata. Per ciò che riguarda invece i tre comuni della provincia di potenza che presentano una popolazione superiore ai 10mila abitanti e anch’essi prossimi al voto, il segretario provinciale di Potenza l’avvocato Enrico Santangelo, durante il dibattito, ha evidenziato la necessità di porre maggiore attenzione sulla scelta dei futuri amministratori e sulle strategie e sui metodi che a tal proposito si deciderà di intraprendere. Lo sguardo è stato poi rivolto al ruolo del partito a livello nazionale. La senatrice Rossi ha infatti evidenziato con forza come Cambiamo insieme a Coraggio Italia, partito fondato dal sindaco di Venezia, Brugnaro, mirano a diventare le uniche forze di centro capaci di accogliere al loro interno tutti quei moderati che avranno voglia di fare politica, ribadendo a tal proposito che presto alla camera e al senato si costituirà il nuovo gruppo parlamentare che vedrà l’ingresso di nuovi senatori e onorevoli. Cambiamo, come ha sottolineato la commissaria, insieme a Coraggio Italia avrà un ruolo importante a livello nazionale lo stesso che, si spera possa raggiungere la nostra regione; terra ricca di risorse e di attrazioni naturali che, come ha evidenziato la senatrice “non può continuare ancora oggi a vivere in uno stato di arretratezza”. Una condizione che il nuovo governo regionale del cambiamento, non riesce a far mutare. Il messaggio della senatrice è stato chiaro sia per il governo Bardi che continua ad essere la mera fotocopia della gestione passata, di un sistema che i cittadini hanno bocciato alle ultime elezioni; sia per la coalizione di centro destra sottolineando che non ci sono le condizioni per sedersi a un tavolo, avendo le forze di maggioranza, dimenticato quanto tutti siano stati importanti per il raggiungimento per questa storica vittoria. Il partito continuerà a lavorare per crescere ma soprattutto per stare vicino alle istanze di un territorio defraudato da troppo tempo. Una giornata che si è conclusa con la visita della città e che ha arricchito tutti noi; l’impegno e la disponibilità dimostrata dalla senatrice Rossi ci rendono consapevoli che la sua figura, capacità politica e le sue idee saranno per utili per migliorare la città e la regione tutta. Speriamo che Cambiamo e coraggio Italia anche in Basilicata possano rappresentare una spinta propulsiva per la politica tutta.

Torna su