Albert Camus: «La libertà prima di qualsiasi cosa»

«Oggi la libertà resta, prima di qualsiasi cosa, la nostra ragione di vivere, sappiate che quando l’intelletto è in catene, il lavoro è asservito, quando l’operaio è oppresso, lo scrittore è imbavagliato; quando la Nazione non è libera, il socialismo non libera nessuno e fa tutti degli schiavi», Albert Camus.
Lo spunto per la conversazione di oggi è dato dalla citazione del famoso scrittore del secolo scorso che si ripropone quanto mai attuale e opportuna in tempi di crisi: quella che stiamo vivendo.
Una crisi non solo di natura pandemica ed economica, quanto di ideali, di valori e di identità.
La quotidianità non più data per scontata, quella libertà che tutti sottovalutiamo in tempo di “pace” e che ci è tanto cara nei momenti difficili.
Ascoltiamo il dibattito tra la scrittrice Marcella Nigro e il direttore editoriale Luigi Pistone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.