Acqua. «Servono ulteriori risorse per l’ammodernamento tecnologico delle reti»

Anche il segretario generale della Cisl Basilicata Vincenzo Cavallo sollecita il presidente della Regione Bardi ad attivarsi nei confronti del governo Draghi per “ottenere le risorse finanziare necessarie al completamento della gestione della risorsa idrica dopo il mancato finanziamento del progetto presentato da Acquedotto Lucano per il monitoraggio delle condotte”. Per il segretario della Cisl “una gestione ottimale di una risorsa scarsa come l’acqua, sia per uso civile che per uso irriguo e industriale, è sempre più una necessità improcrastinabile, anche alla luce dei cambiamenti climatici e dei sempre più pervasivi fenomeni di siccità e desertificazione del territorio. Occorre rispondere a questa sfida epocale – continua il sindacalista – con una programmazione attenta delle risorse e con una gestione oculata che deve far leva sulla riqualificazione e sull’ammodernamento tecnologico delle reti di distribuzione all’ingrosso e al minuto della risorsa idrica. I quasi 70 milioni di euro assegnati alla Basilicata dal PNRR per investimenti in infrastrutture primarie per la sicurezza dell’approvvigionamento idrico costituiscono un segnale importante ma non sufficiente ad assicurare una gestione efficiente della risorsa per il prossimo futuro”, conclude Cavallo.

Default image
radionoff
Articles: 6995