8 marzo. Da “Festa della donna” a “Giornata internazionale della donna” (Video-Audio)

Un parterre di tutto rispetto quello che va in scena su Radionoff. Ospiti del “salotto culturale”, condotto dal direttore Luigi Pistone, sono la scrittrice Marcella Nigro, la poetessa Paola Mora Sabatino e la psicologa Lucia Piturro. «8 marzo festa internazionale della donna – è stato evidenziato durante l’incontro – e noi celebriamo questa ricorrenza puntando su argomenti espressi dal punto di vista femminile, accattivanti, appassionati, fondamentali per essere donne nel terzo millennio». La Giornata internazionale dei diritti della donna, o festa della donna, ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in molte parti del mondo. Viene associata alla Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita il 17 dicembre 1999 e che cade ogni anno il 25 novembre. Questa celebrazione si tiene negli Stati Uniti d’America a partire dal 1909. In alcuni Paesi europei dal 1911 e in Italia dal 1922. Specialmente in passato e ancora oggi dall’Unione donne italiane e nell’accezione comune viene chiamata Festa della donna anche se sarebbe più corretto “Giornata internazionale della donna”, poiché la motivazione non è la festa ma la riflessione. Fonti ONU invitano a operare affinché nel mondo si possa raggiungere una effettiva parità di genere entro il 2030.

Torna su