51enne materano in carcere per lesioni nei confronti della sua compagna

La Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere, disposta dal Gip del Tribunale di Matera, nei confronti di un 51enne materano, per il quale sono stati ipotizzati i reati di maltrattamenti in famiglia aggravati e continuati, sequestro di persona e lesioni personali gravi, nei confronti della propria convivente. Una sera dello scorso mese di dicembre, gli operatori della Squadra Volante erano intervenuti in un’abitazione di questo Capoluogo dove era stato segnalato un presunto caso di violenza in ambito familiare. Gli agenti avevano attivato il sistema informativo interforze SCUDO, che permette di evidenziare i precedenti interventi degli equipaggi nei confronti di vittime di maltrattamenti o violenza, anche nei casi in cui non sia stata proposta denuncia o querela.

Le indagini, proseguite a cura della Squadra Mobile e coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera, avrebbero evidenziato che l’uomo, già gravato da diversi precedenti penali, avrebbe più volte maltrattato sia fisicamente che psicologicamente la sua compagna.

Almeno in quattro distinte occasioni, anche alla presenza del bambino, l’indagato avrebbe colpito la compagna in diverse parti del corpo, causandole lesioni varie, secondo quanto riportato da referti medici.

Default image
radionoff
Articles: 7001