Scontri auto. «Non è ammissibile un allentamento dei controlli»

“Il sangue di giovani vittime, e le lacrime di intere famiglie distrutte e straziate dal dolore continua a scorrere inesorabilmente sulle strade del territorio materano dove insicurezza, pericolosità e morti l’elenco continua a crescere. Interveniamo subito, molta e più formazione e informazione, di più controlli con aumento di uomini e mezzi delle Forze dell’Ordine sulle strade, affinché non si commentino più tali brutti eventi”.

Lo dichiara Pino Giordano dell’Ugl Matera per il quale, “si aggrava il bilancio dell’ennesimo incidente verificatosi oggi in territorio di Irsina (MT) lungo la Bradanica verso la bretella di innesto alla Statale 96 bis in direzione Potenza: un’auto con a bordo cinque giovani di Irsina di età compresa tra i 17 e i 18 anni è precipitata in un dirupo dopo essere uscita fuori strada. Grave il bilancio, che è di un morto e quattro feriti, di cui due sono stati trasportati in codice rosso in ospedale, uno a Potenza e l’altro a Matera. Basta con le stragi, basta ai morti ammazzati sulle strade. Lo abbiamo gridato più volte, con rabbia, ma è stato inutile: sempre oggi, un’altro incidente stradale si è verificato sulla strada Statale Sinnica in territorio di Rotondella (MT), nella corsia nord. Ad essere coinvolti in un tamponamento un camion e una Renault Clio, con quest’ultima che ha avuto la peggio, insieme al suo conducente che è rimasto ferito. Morire a causa di un incidente stradale continua ad essere per l’Ugl, una tragica costante nella nostra provincia. Una lunga, interminabile scia di sangue, insomma, che interessa indistintamente i chilometri che costituiscono la rete stradale lucana. Ci rivolgiamo al Presidente della Provincia di Matera, Avv. Piero Marrese affinché ci convochi per discutere di strade nel materano il quale chilometraggio ha già pagato un tributo di sangue altissimo in questi anni e continua in questi giorni: non si può più tollerare tanta superficialità ed indifferenza nei confronti di uno dei territori più produttivi della Basilicata. Per l’Ugl Matera – conclude Giordano – Marrese vorremmo sensibilizzarlo nel interfacciarsi a muso duro con l’Ente Regione affinché si mettano in sicurezza le strade in Basilicata: sarebbe inoltre auspicabile con l’estate, il ritorno ad efficaci campagne informative sui rischi dell’alta velocità, dell’alcol e dell’uso ormai indiscriminato del cellulare alla guida. Proprio per questo non è ammissibile un allentamento dei controlli”.

radionoff
radionoff
Articoli: 7500