Regione Basilicata. L’Ugl Matera incontra l’assessore Galella

Proseguono gli incontri e il dialogo tra sindacato Ugl e istituzioni del territorio lucano. In particolare, ha suscitato attesa il vertice tenutosi tra il Alessandro Galella, assessore alle Attività produttive, Lavoro, Formazione e Sport della Regione Basilicata, e Pino Giordano, Segretario provinciale Ugl Matera, Do­me­ni­co Gior­da­no, reg­gen­te territoriale alle politiche del la­voro nonché segretario provinciale Ugl Giovani Matera, Francesco Stigliano, Consigliere nazionale della Federazione Ugl TLC i quali, nella sede regionale del Dipartimento, hanno discusso delle tematiche di maggior rilievo locale che si trasmettono pari a quelle nazionali. “Ai doverosi ringraziamenti per la tempestiva convocazione che Galella ha fatto all’O.S. Ugl, segno di serietà, coerenza, disponibilità e ottima visione politica/amministrativa che dovrebbero avere tutti con un buon senso, all’esponente regionale sono stati portati i graditi e ricambiati saluti del Segretario generale Ugl, Paolo Capone e del Segretario nazionale Ugl Metalmeccanici Antonio Spera. Il confronto tra i sindacalisti e Galella ha messo al centro in primis il tema della sicurezza e esposti i contenuti che l’Ugl da sempre ha fatto bandiera per soddisfare il più possibile le esigenze e le istanze dei lavoratori, già oggetto di discussione e confronto tra le suddette parti. L’Ugl – affermano i sindacalisti – ribadisce con fermezza di collaborare con la Regione Basilicata la quale rappresenta una svolta ed una concreta occasione per affermare la volontà comune di tutelare i lavoratori e le rispettive famiglie dai tragici incidenti in cui vengono coinvolti sul lavoro. All’Assessore è stata consegnata una relazione sul piano delle proposte, delle idee e della visione di sviluppo che si possono applicare sul territorio per tutto ciò che concerne la delega inerente dove per Galella, grande apprezzamento hanno riscosso i temi affrontati: Zes, Aree di crisi complessa, vertenza aziendali, Commercio e servizi; l’Ugl Matera ha presentato dei documenti programmatici i quali sono stati condivisi e da approfondire prossimamente con la Regione Basilicata. Abbiamo fatto – proseguono i sindacalisti – il punto sulla vertenza Ferrosud, annosa questione contro le scelte della società acquirente, la pugliese Mermec che intende assumere solo otto dei circa 65 lavoratori e di fare il punto sull’evoluzione della situazione che tiene con il fiato sospeso i dipendenti e le loro famiglie. Occorre fare qualcosa di più evoluto per la città di Matera e il suo territorio,  dobbiamo arrivare ad avere una città a livello di una città d’Italia sempre più attrattiva e che non si fermi solo all’evento della già consumata Capitale Europea della Cultura 2019. Al centro del confronto anche il sostentamento statuale alle imprese del Materano dove un dato allarmante è rinvenibile dalle conseguenze che la crisi economica potrebbe riversare sulle stesse. L’Ugl – concludono i sindacalisti – ribadisce la propria disponibilità a collaborare con autorevoli Istituzioni come quella della Regione Basilicata al fine di dare il proprio contributo per la tutela del territorio, impedendone la desertificazione e incentivando il mercato del lavoro. Appoggeremo qualsiasi iniziativa attuata da Galella, volta a condividerla di giorno in giorno, sulla base di un unici principi comuni: che si creino nuove opportunità per il territorio, la tutela dei lavoratori e delle rispettive aziende, tutto finalizzato a valutare possibili forme di collaborazione ufficiale tra Ugl, l’Amministrazione Regionale, gli altri livelli istituzionali che portino a progetti futuri di valorizzazione della provincia di Matera”.

radionoff
radionoff
Articoli: 8226