Matera. Il Consorzio industriale chiude il bilancio in utile

Riceviamo e pubblichiamo

Il Presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo, ha inviato una nota all’amministratore unico del Consorzio per lo Sviluppo Industriale della provincia di Matera, Rocco Fuina, e al direttore generale Giovanni Perrone, per complimentarsi del brillante risultato ottenuto anche quest’anno.

Abbiamo appreso con estremo favore la notizia che il Consorzio ha chiuso il bilancio annuale con un utile di ben 1,5 milioni, a dimostrazione di una gestione oculata che, ancora una volta, stride con la mala gestio, dell’ente omologo di Potenza.

Il Presidente De Salvo, inoltre, in considerazione del fatto che l’Ente non persegue scopi di lucro, ha chiesto che tali risorse siano impiegate per l’incremento e il miglioramento dei servizi alle imprese, nonché per effettuare investimenti nelle aree industriali.

Da non sottovalutare, inoltre, la riduzione degli oneri di gestione a carico delle aziende che, com’è noto, sono ancora alle prese con l’annoso problema della duplicazione di costi, verso il Consorzio e verso le Amministrazioni Comunali.

Da anni, infatti, le imprese lamentano di dover pagare all’Ente consortile gli oneri relativi alle attività di illuminazione, manutenzione del verde e delle strade, ecc. e, nel contempo, pagare ai Comuni la Tasi per le medesime voci di spesa, pur in vigenza di una legge regionale che prevede il passaggio dal Consorzio ai Comuni della competenza su tali attività.

Inoltre, la proposta di Confapi Matera intende andare incontro alle imprese che in questo periodo sono alle prese con una bolletta energetica lievitata oltre misura e che in molti casi è diventata insostenibile. Sul punto Confapi Matera si è resa disponibile a un incontro in cui approfondire la fattibilità della proposta.

radionoff
radionoff
Articoli: 7861