La scultura itinerante Mr. Arbitrium: soluzione ideale per il restauro del Ponte Musumeci a Potenza?

È di questi giorni la notizia che sul lato sinistro della monumentale Basilica di San Lorenzo a Firenze è stata collocata la scultura itinerante Mr. Arbitrium di Emanuele Giannelli, una statua di quasi sei metri d’altezza nell’atto di sostenere la basilica, il cui significato estetico, spaziale ed allegorico secondo l’interpretazione che ne dà l’autore «rappresenta una figura maschile che spinge o sorregge l’architettura stessa. La scultura è pensata con tutta la muscolatura in tensione, intenta a sorreggere la struttura o a spingerla via in maniera decisa: giocare su tale ambivalenza  è l’intento del lavoro dell’artista e nel duplice significato di questa azione si cela il concetto che sta alla base dell’opera».

La proverbiale sagacia dei fiorentini non si è fatta attendere collocando ai piedi della scultura un eloquente cartello che sottolineava argutamente, vista la tensione muscolare in atto e la postura, un possibile evento meteorico di non poco conto per l’intero quartiere mediceo suggerendo di trasferirla semmai a Pisa e appoggiarla alla famosa torre pendente!

Nella nostra amata città di Potenza, in cui molti dei suoi abitanti trovano la loro identità nel famoso manufatto architettonico che va sotto il nome di Ponte Musumeci, e che purtroppo necessita d’importanti interventi di restauro e manutenzione, non sarebbe proficuo chiedere all’artista Emanuele Giannelli, dato che la sua opera si definisce itinerante, provare ad appoggiarla anche al nostro ponte?

Michele Vista
Michele Vista
Articoli: 30

Un commento

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.